Allo Stadio Diego Armando Maradona si sono sfidate due squadre a caccia di punti vitali per i rispettivi obiettivi: l’ingresso in Champions per il Napoli, lo Scudetto per l’Inter.

Napoli – Inter: la cronaca

Il primo vero squillo del match è arrivato al 17′ con Fabian che, assistito da Insigne, non ha creato di mancino grossi problemi ad Handanovic. Al 29′ in una maschia Lukaku conquista palla e calcia, scheggiando la traversa. Al 36′ è passato in vantaggio il Napoli grazie ad una clamorosa incomprensione tra De Vrij e Handanovic su un cross rasoterra di Insigne: il portiere nerazzurro sbatte sul suo compagno e scaraventa la palla in rete. Al 39′ ancora un legno per l’Inter con Lukaku: il belga devia verso la porta di Meret un cross di Eriksen ma di nuovo gli azzurri sono stati graziati.

Nella ripresa la prima occasione è capitata sulla testa di Hakimi: l’ex Real si è fatto trovare pronto al 50′ sul cross di Darmian ma non ha inquadrato la porta. Al 55′ Eriksen con una grandissima conclusione dal limite dell’area ha beffato Meret e ristabilito il punteggio di parità. Al 64′ per poco Fabian non ha deviato in rete una spizzata di Osimhen sugli sviluppi di un calcio di punizione. Al 79′ è stato sfortunatissimo Politano: l’esterno azzurro ha dribblato tutti in area e col destro ha colpito l’incrocio dei pali. All’82’ Doveri indica il dischetto: rigore per il Napoli. Al Var però segnalano il mancato fallo di De Vrij ai danni di Zielinski in area. Allo Stadio Diego Armando Maradona le due formazioni si son dovute accontentare di un pareggio per 1-1.

Potrebbe interessarti

Stipendi Serie A, la decisione del Consiglio Federale: slitta a fine giugno il controllo sui pagamenti

La questione stipendi dei calciatori in Serie A è stato uno dei temi caldi nell’ulti…