VIRTUS OTTAVIANO – O. DON GUANELLA SCAMPIA: 1-1

- Advertisement -

I Giornata Promozione – Girone B
Sabato 10/09/16
VIRTUS OTTAVIANO – O. DON GUANELLA SCAMPIA: 1-1
VIRTUS OTTAVIANO: Longobardi, Colombo (55’ Bellofiore), Carotenuto,
Varriale, Guadagnuolo, Codardo, Donadio (46’ D’Urso R.), Cocozza, Ciniglio
(78’ Allocca), La Pietra, Russo. A disposizione: Saggese, De Concilio,
D’urso L., Ammendola. Allenatore: Iervolino.
ODG SCAMPIA: Peluso, La Rossa, Fioravante, Tramontano (55’ Barone), Gaudino,
D’Auria, Angiolino (78’ Murolo), Peluso, Torinelli, Sileno (77’ Galiano),
Apice. A disposizione: Iorio, Brangi, Ragozzino, Scarpellini. Allenatore:
Massimo Di Sarra.

Arbitro: Francesco Esposito (Torre Annunziata)
1° assistente: Giuseppe Maiorino (Nocera Inferiore)
2° assistente: Francesco Iannello (Nocera Inferiore)
Ammoniti: Tramontano, Peluso, Fioravante (ODGS); Guadagnuolo, Donadio (VO).
Espulsi: Carotenuto (VO) per fallo grave.

reti: 45’ Cocozza (VO), 50’ Carotenuto (autogol) (ODGS).

Inizia con un pareggio in trasferta il lungo cammino in campionato per
l’Oratorio Don Guanella Scampia. Un punto che, per quanto messo in campo,
sta anche abbastanza stretto ai ragazzi di mister Di Sarra: i biancoblu,
infatti, hanno avuto più grinta in campo rispetto ai padroni di casa. Manca,
però, ancora lucidità e un peso consistente in attacco; troppo poche le
conclusioni verso la porta avversaria per tutti i novanta di gioco.
Il primo tempo comincia col piglio giusto. Sono i guanelliani a imporre il
proprio gioco e a sfruttare bene le fasce, soprattutto quella destra con
Antonio La Rossa super ispirato. Tramontano, al contrario, sembra essere in
giornata no e già al quindicesimo si fa ammonire. Da lì, forse per il peso
di questa ammonizione, il centrocampo ne risente e la Virtus Ottaviano prova
a colpire in contropiede: su una palla persa dal giovane classe 99, è
bravissimo Gaudino a fermare una ripartenza in tutta velocità. L’occasione
più nitida, però, arriva per l’ODG proprio sui piedi di La Rossa: il terzino
duetta bene con Torinelli, si infila in area ma, a tu per tu col portiere,
conclude centralmente e guadagna soltanto l’angolo. E dopo pochi giri di
lancette arriva la beffa, con la squadra di casa che va in vantaggio.
Complice anche un errore in difesa, con i centrali che non chiudono la prima
punta dell’Ottaviano, libera poi di appoggiare a centro area a Cocozza che
nel calciare verso la porta, trova la deviazione di un avversario che beffa
Peluso G.
Dopo il contraccolpo psicologico del gol allo scadere, ci si aspetta un ODG
Scampia molto più arrendevole, ed è quello che capita proprio nei minuti
iniziali del secondo tempo. Peluso G. si supera su una conclusione di
sinistro, ben angolata, da parte di La Pietra. Ma è solo apparenza: i
guanelliani si riprendono subito, non demordono e ritrovano la verve persa
grazie anche al pareggio nato sulla sfortunata deviazione del difensore
della Virtus, Carotenuto che insacca il proprio portiere dal cross di
Giuseppe D’Auria. Ci sarebbe anche l’opportunità di completare la rimonta
con Torinelli ben imbeccato da Sileno, ma l’arbitro ferma l’attaccante,
lanciato ormai porta, per un inspiegabile fallo. Poche emozioni poi, tanto
possesso per il team di Scampia senza conclusioni degne di nota; l’Ottaviano
prova sempre a ripartire in contropiede, ma la retroguardia avversaria
stoppa tutto sul nascere. Da segnalare, inoltre, l’espulsione di Carotenuto
per i padroni di casa a pochi minuti dal termine: rosso, tra l’altro, che
poteva arriva molto prima ma l’arbitro ha preferito graziare il difensore.
Al triplice fischio, il direttore sportivo dei biancoblu, Gennaro Granato,
ha voluto commentare la gara così: “Abbiamo disputato un’ottima partita, il
pareggio ci sta stretto ma è un avvio più positivo rispetto a quello
dell’anno scorso. Siamo stati bravi a crederci anche dopo lo svantaggio,
derivato tra l’altro da una nostra disattenzione. Poco concreti sotto porta,
ma possiamo solo migliorare. Ci tengo, poi, a sottolineare la prestazione di
Christian Apice, fuori due anni e mezzo dai campi per squalifica e al
rientro oggi si è fatto trovare pronto. Lui è un figlio di Scampia e sta a
noi guidare questi ragazzi per aiutarli a crescere e maturare”.

- Advertisement -

Articoli correlati

Comments

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Condividi l'articolo

Speciale Europei

Gli ultimi articoli

Newsletter

Subscribe to stay updated.

P