Francavilla – Avellino 1-1

Francavilla (3-5-2): Poluzzi; Delvino (Tiritello), Marino, Caporale; Albertini, Mastropietro, Zenuni, Risolo (Castorani), Gallo (Sparandeo); Perez (Baclet), Marozzi (Di Cosmo). All.: Ginobili (Trocini squalificato)

Avellino (3-4-3): Dini; Celjak, Laezza, Illanes; Rizzo (De Marco), Di Paolantonio, Izzillo (Sandomenico), Parisi; Micovschi, Pozzebon (Alfageme), Ferretti (Zullo). All.: Padovano (Capuano squalificato)

Arbitro: Ricci di Firenze

Ammoniti: Zenuni (F), Perez (F); Laezza (A), De Marco (A), Laezza (A)

Espulsi: 81’ Laezza (A)

Reti: 42’ Zenuni (F), 95′ Di Paolantonio (A, rig.)

La partita

Finisce uno a uno quello che in pratica è uno spareggio tra pugliesi e irpini, con i tre punti che potrebbero lanciare verso la zona play off chi vince, così come precipitare verso i play out chi perde.

Il match inizia in maniera abbastanza vivace, l’inizio è favorevole ai padroni di casa, ma poi gli ospiti prendono le misure e si creano qualche occasione, soprattutto su palla inattiva. Sul finale di frazione, però, sono i padroni di casa a passare in vantaggio, con Zenuni che sorprende Dini fuori dai pali con un tiro dai 30 metri.

Nella ripresa gli irpini provano a raggiungere il pareggio, ma si scontrano con l’ottima difesa dei locali, che non rinunciano ad attaccare in contropiede. Gli sforzi della squadra di Padovano, Capuano è ancora squalificato, sono premiati in pieno recupero quando, pur in dieci per l’espulsione di Laezza, trova il pareggio in pieno recupero con un calcio di rigore trasformato da Di Paolantonio che fissa il risultato.

Alla fine è divisione della posta che premia gli sforzi irpini, ma muove poco la classifica.

Potrebbe interessarti

Top&Flop, il meglio ed il peggio del weekend calcistico

Di fronte a certi fatti incresciosi e assurdi nelle loro dinamiche e motivazioni, ci sorge…