Non accenna a terminare la polemica che ha caratterizzato la gara tra Promotion Soccer e Victoria Marra categoria Under 16 regionale. Dopo i vari post pubblicati sulla pagina ufficiale della squadra di Boscoreale(V.Marra), da cui sono nati i numerosi articoli apparsi sul web , la Promotion Soccer ha scelto le pagine virtuali del Corriere del Pallone per diramare la sua risposta ufficiale:

“Andiamo in ordine cronologico:

Tralasciando i fatti accaduti l’anno scorso, dove ad una gara di andata giocata in casa Promotion terminata come sempre in maniera assolutamente tranquilla, fece seguito una gara di ritorno in casa V. Marra dove accadde di tutto.

Venendo a questa stagione in data 02.12.2018 girone di andata in casa del Victoria Marra, gli atleti della Promoition Soccer vengono mandati in due spogliatoi diversi, inoltre durante le fasi dell’incontro vengono aggrediti verbalmente con grosse offese rivolte a genitori e parenti. Tale cosa fa si che il Mr. ospite, chiede l’intervento verbale del Mr. locale per placare gli animi, ma si sente rispondere “questo e’ il calcio !”

Finisce l’incontro sempre con toni molto aspri i calciatori della Promotion vengono trattenuti in campo dal loro Mr. onde evitare contatti diretti all’uscita dal campo, cosa che viene ripetuta all’ingresso e uscita dagli spogliatoi per fare ritorno a casa.

Siamo alla partita di ritorno del 17.03.2019, (V. Marra terza e Promotion quarta ad un punto), partita maschia, ma corretta da entrambe le parti. Siamo sul risultato di 1 – 1 e mancano 15 min. alla fine dell’incontro quando su un ottimo tiro da fuori area il V. Marra passa in vantaggio.

Gli ospiti vengono ad esultare in modo irridente sotto la panchina locale ed uno di loro ripete il gesto di esultanza, ormai noto a tutti di Simeone dopo la vittoria sulla Juventus. Solo la calma e il rispetto verso gli avversari del Mr. locale riesce a trattenere da un eventuale reazione gli atleti della squadra di casa.

Subito palla a centro e rete per la Promotion e qui succede quello che non ti aspetti… i ragazzi della panchina corrono verso il campo ad abbracciare i propri compagni per il meritato pareggio, ma sulla traettoria incrociano tra gli altri il giocatore che prima aveva compiuto il gesto offensivo.

A questo punto un calciatore della Promotion e il suddetto prima si insultano reciprocamente e poi arrivano alle mani, in conseguenza di tutto cio’ scoppia un parapiglia generale subito sedato con l’intervento dei Mr. , Dirigenti Promotion (ben 6) e addetti al campo. Il provvedimento arbitrale e’ stato l’espulsione del calciatore della Promotion, mentre i due Mr. vengono allontanati (no espulsi) per dare un segnale di calma verso i ragazzi. Una volta fuori dal campo i due allenatori si scambiano opinioni personali con tranquillita’, correttezza e rispetto, continuando a dare consigli dall’esterno alle proprie squadre.

Ad un minuto dalla fine dell’incontro la Promotion passa in vantaggio, il Mr. avversario a quel punto inizia a inveire dicendo cose inaudite tipo (dovete essere radiati ecc.). A fine gara onde evitare che le due squadre potessero venire a contatto, il Mr. della Promotion resta in campo con i suoi, mentre il Mr. del V. Marra viene invitato a portare i propri ragazzi nello spogliatoio, ma incredibilmente declina l’invito non rendendosi conto che sarebbe stata la soluzione migliore.

All’uscita dal campo degli atleti il Mr. della Promotion si avvicina per salutare e complimentarsi con i ragazzi avversari per la bella prestazione, ma sempre il Mr. del Marra, gli dice con voce alterata che Lui non e’ autorizzato ne’ a parlare ne’ a salutare i suoi ragazzi.

Gli atleti entrano negli spogliatoi e all’uscita si salutano come se nulla fosse accaduto, altrettanto tranquillo e’ stato il percorso per accedere al parcheggio onde rientrare alla propria sede.

Nel tardo pomeriggio leggiamo on line le dichiarazioni del Mr. del Victoria Marra, che ci lascia tutti sorpresi ed esterefatti . Non riusciamo a capire tale comportamento e tale dichiarazioni, frutto tra l’altro di una fervida fantasia.

Pertanto la SCD Promotion Soccer, non solo per la trentennale storia di sportivita’, lealta’ e correttezza si dichiara del tutto estranea a quanto riportato su un sito giornalistico on line, tra l’altro locale (Scafati).”

Potrebbe interessarti

Napoli-Arsenal: in città cresce l’ansia, il San Paolo deve fare la differenza

E’ forse da stamattina che stiamo seguendo con ansia lo scorrere del tempo, adesso diventa…