Episodio spiacevolissimo successo durante una partita di calcio giovanile a Ravenna, a raccontarlo è il giornale “Carlino Ravenna”.

La categoria è quella degli Esordienti(classe 2007), il bambino viene deriso per il suo aspetto fisico, in particolare per i suoi capelli lunghi.

Viene schernito e paragonato ad una bambina, viene invitato a gran voce a darsi alla danza.

L’allenatore per tutta risposta a fine primo tempo, nonostante i suoi fossero in vantaggio, decide simbolicamente di perdere la partita a tavolino, ritirando la squadra del bambino preso di mira.

Sul giornale si legge poi che la mamma del bambino preso di mira rivela di stare pensando a una denuncia.

Purtroppo non è il primo episodio del genere che vi raccontiamo in questi giorni!

Potrebbe interessarti

Napoli-Arsenal: in città cresce l’ansia, il San Paolo deve fare la differenza

E’ forse da stamattina che stiamo seguendo con ansia lo scorrere del tempo, adesso diventa…