Valentino Rossi: il nove volte campione del mondo annuncia il suo ritiro al termine della stagione

- Advertisement -

Nove mondiali vinti, quattrocentoventitrè gare disputate, centoquindici gare vinte, duecentotrentacinque podi ottenuti, sessantacinque pole position. Sono solo alcuni dei numeri incredibili di Valentino Rossi, che pochi minuti fa in una conferenza stampa indetta dal pilota di Tavullia ha annunciato il proprio ritiro al termine della stagione 2021-2022. Andiamo a leggere le parole con cui VR46 ha comunicato il proprio addio alla MotoGp

Valentino Rossi: il pilota di Tavullia annuncia il suo ritiro al termine della stagione

“Ho deciso di fermarmi, questa sarà la mia ultima stagione in MotoGp. Per me questo è un momento molto triste ma vi assicuro che in questi trent’anni mi sono divertito tantissimo. Mi sarebbe altresì piaciuto correre ancora ma ciò non è più possibile. Durante la mia carriera ho vissuto dei momenti indimenticabili, che faranno sempre parte di me per la gioia che mi hanno trasmesso”

Sul Ritiro

“È stata una decisione sofferta ma che sono sicuro, in qualche modo capirete. Mi sarebbe piaciuto la prossima stagione correre con mio fratello ma va bene così. Ci tengo a ringraziare tutti i miei tifosi, che mi hanno accompagnato durante questo magnifico percorso facendomi sentire sempre il loro calore. Insieme ci siamo divertiti e ci siamo tolti delle belle soddisfazioni”

Sul Passato e sul Futuro

“Non ho nessun rimpianto nella mia carriera da motociclista. Mi sarebbe piaciuto vincere il decimo titolo, non per presunzione ma perché credo che in qualche modo lo meritassi. Ma vabbene così, non posso lamentarmi minimamente della mia carriera. Sono orgoglioso del fatto che in Italia, tanta gente ha incominciato a seguire le gare di Moto per guardarmi in televisione, come succedeva nello Sci con Alberto Tomba. Credo sia per questo che io venga definito una leggenda. Nel 2022 correrò con le Auto visto che mi sento ancora un pilota e lo sarò per tutto il resto della mia vita”

Il finale

Mi dispiace tanto che gli ultimi anni siano andati così male, anche perché nel 2018 avevo chiuso il campionato al terzo posto. Dopo quella stagione però qualcosa è cambiato, soprattutto l’anno scorso ho iniziato ad accusare parecchi problemi. Però ci tengo a chiudere la mia carriera nel migliore dei modi e darò il massimo nelle restanti gare di questa stagione

Mi mancherà tantissimo la vita di atleta e soprattutto le emozioni di correre in MotoGp: la sensazione che si prova la domenica mattina quando si è pronti a scendere in pista è qualcosa che non riesco a spiegare a parole. Grazie di tutto, ci vediamo, mi sono divertito”

 

- Advertisement -

Articoli correlati

Comments

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Condividi l'articolo

Calendario 2021-22: Serie A, Serie B, Serie C, Serie D

Gli ultimi articoli

Newsletter

Subscribe to stay updated.

P