Uno sceicco per Napoli

- Advertisement -

di Francesco Camerlingo

La riflessione nel bel mezzo della pausa per le nazionali non riguarda solo questioni di ordinaria amministrazione per Aurelio De Laurentiis. La scelta di multare gli ‘ammutinati’ è ancora in fase di quantificazione, diciamo così. Apparentemente il clima è leggermente più disteso sul versante società-squadra. È un silenzio che potrebbe celare dietro scenari clamorosi. Uno di questi è senza dubbio un presunto colloqui tra lo sceicco Tamin bin Habam Al-Thani e Il patron azzurro. Il ‘Daily mail’ in queste ore parla di una primissima, anche se appena accennata, offerta da parte dell’emiro, che vanta un patrimonio che si aggira intorno ai due miliardi di euro, per prelevare il Napoli: 560 milioni e si chiude in fretta la questione. Il presidente del Napoli non ha urgenze particolari  anzi, difficilmente si vorrebbe disfare della sua ‘creatura’; per adesso solo voci di corridoio. Nonostante si tratti di indiscrezioni, è pur vero, che mesi fa il patron azzurro ha incaricato i suoi legali ad occuparsi di far stimare, economicamente parlando, lo stesso Napoli. Seppur da un lato è giusto sapere cosa si sta gestendo a livello finanziario, da un altro lascia un po’ perplessi i tifosi tale valutazione.

Pare intanto che lo sceicco voglia appropinquarsi ad investire nella città, quindi non solo nel calcio. Questo crea già sin da subito allettanti idee.

- Advertisement -

Articoli correlati

Comments

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Condividi l'articolo

Speciale Europei

Gli ultimi articoli

Newsletter

Subscribe to stay updated.

P