INTERNAPOLI – CAVESE 0-0

INTERNAPOLI: Scordino (1’ st Chiariello), Casaburi (6’ st Piccirillo), Maiorano, Cudemo, Del Giudice, Amato, De Crescenzo (20’ st Onufrio), Di Lorenzo (cap.), Fierro (14’ st Cimmino), Impesi (1’ st Ricco), Mennella. All: Passariello

CAVESE: Cappiello, Biccari, Tarcinale, Peruggino, Ferrucci, Stromboli, Ferrara, Baglieri, Melca, Nunziata, Longobardi. All.: Avella

La cronaca

NAPOLI. Finisce con un nulla di fatto tra le categorie Under 17 dell’Internapoli e la Cavese, andate in scena al Campo B del Complesso Sportivo Kennedy.

Pur avendo a disposizione una formazione con tanti assenti, la squadra di Passariello è riuscita a imporre il proprio gioco contro una blasonata del calcio in Campania, dominando soprattutto la ripresa e non agguantando la vittoria per un niente.

Pur consapevole di disputare di una partita che non avrebbe fatto testo in classifica, l’Internapoli si è ben destreggiato.

Un primo tempo dal ritmo flemmatico non ha acceso l’animo delle due squadre che non si sono volute spingere al di fuori, ma i padroni di casa hanno avuto modo di farsi vedere verso la metà prima con un tiro fuori aria di Amato, messo dal portiere oltre la traversa, a nella medesima modalità la sbarra orizzontale colpita dal capitano Di Lorenzo.

La ripresa ha un ritmo più vivace già nei primi 10’ minuti con il tiro al limite di poco fuori di De Crescenzo e il pallone sul secondo palo non messo in rete da Di Lorenzo su punizione di Amato. Successivamente, un difensore della Cavese colpisce il pallone con il braccio su tiro dell’Internapoli, ma l’arbitro non ravvisa nulla e l’episodio accende gli animi.

Spinto anche dalla mancata concessione della massima punizione, l’Internapoli va nuovamente vicino alla rete al 20’ con Ricco che viene fermato dalla parata in tuffo di Cappiello, protagonista nel finale con un altro intervento decisivo su Di Lorenzo, autore al 33’ di un colpo di testa ravvicinato nell’aria piccola neutralizzato proprio dall’estremo difensore della Cavese.

La tanta voglia di far bene non basta all’Internapoli che si deve accontentare del pareggio contro la Cavese, spettatrice non pagante e poco reattiva contro una squadra alla quale mancavano molti punti forti della rosa.

Potrebbe interessarti

Maltempo, crolla il tetto degli spogliatoi allo stadio Landieri

Paura a Scampia nel tardo pomeriggio: allo stadio Landieri le forti raffiche di vento hann…