Ben quattro italiane presenti nell’urna che ci svelerà il quadro dei sedicesimi di finale di Europa League. Atalanta, Lazio e Milan hanno vinto i rispettivi gironi, mentre ahi noi, il Napoli è retrocesso dalla Champions League. Le prime tre fanno parte del gruppo delle teste di serie, mentre gli azzurri sono relegati in seconda fascia e rischiano un confronto ostico.

Tutto sommato le italiane possono ritenersi soddisfatte dell’esito dei rispettivi sorteggi, eccezion fatta per l’Atalanta che dopo aver affrontato un girone difficilissimo si deve davanti un confronto ancora peggio.

Proprio i bergamaschi sono stati i protagonisti del primo duello sorteggiato da Eric Abidal, ambasciatore della finale di Lione. In seconda fascia era presente il Borussia Dortmund, vero e proprio spauracchio dopo il pessimo girone di Champions affrontato dai gialloneri. Ebbene proprio la formazione teutonica sarà l’avversario dell’Atalanta ai sedicesimi di finale.

La sfida Italia-Germania non finisce qui. Proprio il Napoli è la seconda antagonista del doppio confronto con squadre teutoniche. Gli azzurri hanno beccato il Lipsia, altra formazione retrocessa dalla Champions. Nelle ultime due stagioni la squadra legata al marchio Red Bull rappresenta la seconda forza in terra tedesca, dietro i mostri sacri del Bayern. Un confronto alla portata di Insigne e compagni ma non scontato come potrebbe sembrare.

La Lazio ha avuto forse il sorteggio più agevole: Simone Inzaghi se la vedrà con la Steaua Bucarest. I rumeni hanno chiuso il proprio girone al secondo posto, alle spalle del Viktoria Plzen, nonostante le tre vittorie nelle prime tre giornate.

Resta l’ultima italiana. Il Milan di Gattuso pesca bene ma non troppo. A sfidare i rossoneri saranno i bulgari del Ludogorets. Di certo non proprio un avversario ostico ma questa squadra, balzata agli onori della cronaca europea nelle ultime stagioni, ha dimostrato che in campo internazionale ci sa fare. La Juventus bulgara (sei scudetti nelle ultime sei stagioni) in passato ha eliminato la Lazio, proprio ai sedicesimi di tre stagioni fa, ed anche quest’anno ha iniziato bene, qualificandosi ai danni dei tedeschi dell’Hoffenheim e dei turchi del Basaksehir.

Ecco il quadro completo dei sedicesimi di finale di Europa League

Borussia Dortmund (GER) – Atalanta (ITA)
Nizza (FRA) – Lokomotiv Mosca (RUS)
Copenhagen (DEN) – Atlético Madrid (ESP)
Spartak Mosca (RUS) – Athletic Club (ESP)
AEK Atene (GRE) – Dynamo Kiev (UKR)
Celtic (SCO) – Zenit (RUS)
Napoli (ITA) – RB Leipzig (GER)
Stella Rossa (SRB) – CSKA Mosca (RUS)
Lione (FRA) – Villarreal (ESP)
Real Sociedad (ESP) – Salisburgo (AUT)
Partizan (SRB) – Viktoria Plzeň (CZE)
FCSB (ROU) – Lazio (ITA)
Ludogorets (BUL) – Milan (ITA)
Astana (KAZ) – Sporting CP (POR)
Östersunds (SWE) – Arsenal (ENG)
Marsiglia (FRA) – Braga (POR)

L’Europa League tornerà protagonista in campo nel 2018: il 15 febbraio si terranno le gare d’andata in casa delle formazioni appartenenti alla seconda fascia, mentre sette giorni più tardi sarà la volta delle sfide di ritorno che decideranno l’accesso agli ottavi di finale.

Claudio Musella

Potrebbe interessarti

Il Gladiator batte all’inglese il San Giorgio

SANTA MARIA CAPUA A VETERE. Il Gladiator vince all’inglese contro il San Giorgio : s…