di Francesco Camerlingo 

“Un Napoli con due facce; nella prima parte della gara siamo andati male. Nella ripresa i ragazzi si sono scossi e hanno creato occasioni, abbiamo fatto più movimento lì davanti cercando di realizzare. Abbiamo avuto più idee e maggiore aggressività, serve una scintilla e speriamo arrivi martedì contro il Genk. I calciatori non devono giocare per me ma per la maglia, discorso chiuso. È ovvio che ci sia pressione in questo momento non facile, ma serve la giusta tranquillità per poterne uscire. I tifosi devono star tranquilli e vi dico che non c’è contestazione nei metodi di allenamento. Il presidente l’ho sentito stamattina, so bene che quando le cose non vanno, la panchina traballa. Io sento la fiducia totale della società e insieme risolveremo questo momento”.

Potrebbe interessarti

Napoli, Lobotka atteso in città

di Francesco Camerlingo Stanislav Lobotka sarà il nuovo playmaker del Napoli. Intesa raggi…