La stagione 2018/19 entra sempre più nel vivo. Prende forma il cammino delle quattro italiane impegnate nella fase a gironi di Champions League. Come detto tutte impegnate oltre la fase preliminare, come vuole il nuovo regolamento che ha riportato la Serie A fuori dagli scontri diretti che precedono la vera e propria Champions. Da parte nostra fari puntati sul Napoli di Ancelotti, che darà tutt’altro risalto alla competizione europea rispetto al corso targato Sarri. Gli azzurri sono inseriti nella seconda fascia al pari della Roma, mentre la Juventus è in prima fascia in quanto campione d’Italia in carica e l’Inter è in quarta fascia dopo i tanti anni lontano dall’Europa che conta.

Girone A

Si tratta del gruppo in cui ci sono i campioni in carica dell’Europa League: l’Atletico Madrid del Cholo Simeone. Un raggruppamento interessante con Borussia Dortmund in seconda fascia e Monaco in terza. Da non sottovalutare anche i belga del Club Bruges inseriti in quarta fascia.

Girone B

Campione di Spagna in carica: è il girone del Barcellona. Una delle principali candidate alla vittoria finale. I blaugrana toccano all’Inter di Spalletti, non proprio fortunato nel sorteggio del gruppo visto che oltre a Messi e co. dovrà vedersela con PSV e soprattutto, Tottenham.

Girone C

Dopo due stagioni deludenti il Paris Saint Germain vuole arrivare fino in fondo: partirà da questo raggruppamento. Cioè il girone di ferro dove figura anche il Napoli e la mina vagante Liverpool, spauracchio della terza fascia che tocca proprio agli azzurri. Ci vorrà tutta l’esperienza di Ancelotti per tentare il passaggio turno. In quarta fascia i serbi del Crvena Zvezda, già designati a squadra materasso del gruppo.

Girone D

Il gruppo che tutti avrebbero voluto, quello con i campioni di Russia della Lokomotiv Mosca. Si tratta forse, del girone più intrigante tra gli otto. Molto equilibrato e con quattro squadre tutte in grado di poter impensierire le altre e centrare il passaggio: oltre ai russi ci saranno Porto, Schalke e Galatasaray.

Girone E

Sembra un Bayern Monaco in fase calante ma i bavaresi partono sempre tra le migliori. I campioni di Germania non dovrebbero avere vita difficile in questa fase, dovendo sfidare il Benfica, l’Ajax e l’AEK Atene, per la prima volta in Champions dopo il fallimento di cinque stagioni fa. Occhio a chi dovrebbe spuntarla per il passaggio turno.

Girone F

Una delle attese partte da qui, si tratta del Manchester City, che ha steccato nella passata stagione. Guardiola tenterà l’assalto alla Coppa dalle grandi orecchie partendo dalle sfide (non impossibili) con Shakhtar Donetsk, Lione ed Hoffenheim.

Girone G

La terza italiana è d’istanza qui: la Roma, semifinalista la passata stagione, partirà dalla sfida a chi negli ultimi cinque anni ha fatto piazza pulita di trofei con quattro coppe conquistate: il nuovo Real Madrid di Lopetegui e soprattutto, senza CR7. Completano il gruppo CSKA Mosca e Viktoria Plzen, squadre non impossibili da affrontare ma occhio alle trasferte nell’est-Europa che possono sempre creare qualche difficoltà.

Girone H

Chiude il quadro la Juventus, tra le principali candidate alla vittoria finale. Bene ma non benissimo il sorteggio per i campioni d’Italia. Allegri dovrà vedersela con Mourinho ed il suo Manchester United, dell’ex Pogba, con Valencia e con Young Boys, matricola assoluta della competizione.

 

Claudio Musella

Check Also

SERIE A TIM/ Napoli vs Milan 3-2, l’allievo si arrende al maestro

NAPOLI. Anche per la seconda giornata il Napoli è impegnato nell’anticipo serale. Pe…