Buona la prima per Mister Caneo. Al “Liguori” di Torre del Greco i suoi rimontano lo svantaggio conquistato dalla Casertana e portano a casa tre punti fondamentali, nel momento più delicato della stagione. Vittoria importante anche per quanto riguarda la classifica: i corallini, infatti, grazie a questi tre punti si portano a quota 31, allontanando così la zona calda dei playout.

La cronaca

Nella prima frazione di gioco sono i vesuviani a farla da padroni. Nonostante un buon avvio degli uomini di Caneo, però, gli ospiti vanno in vantaggio al quarto d’ora con la rete di Pacilli, bravo a sfruttare l’ottimo assist di Turchetta. Bastano tre minuti ai padroni di casa per riacciuffare il pari: sugli sviluppi di un corner, Lorenzini svetta di testa e realizza la rete del pari. Bravo più tardi Abagnale a respingere un tiro dello scatenato Pacilli.

Nella ripresa per i corallini c’è l’esordio del neo acquisto Boiciuc, che si rende protagonista al 18′ con una buona occasione da gol sfumata. La rete dle definitivo 2-1 arriva al 21′, quando l’ex della partita Luca Giannone viene atterrato in area da Rillo ed il direttore di gara assegna un rigore a favore dei padroni di casa. Lo stesso Giannone spiazza il portiere avversario e regala i tre punti ai suoi.

Le parole di Caneo

Il nuovo tecnico torrese Bruno Caneo nel post gara è apparso soddisfatto della gara dei suoi: “Sono contento perché abbiamo disputato una gran partita sul piano della personalità. Non era facile reagire dopo essere andati sotto per un errore in fase di disimpegno. Poteva esserci un tracollo psicologico”.

In relazione al cambiamento effettuato dalla sua squadra ha aggiunto: “Tutta farina del loro sacco. Se non buttano via la palla, se tendono a giocarla, è perché ce l’hanno nell’indole. Noi dobbiamo capire solo perché si vince e perché si perde, a quel punto possiamo lavorare bene sugli errori. Oggi ne ho visti diversi che possono anche starci, ma voglio più personalità ed autostima nel gestire la palla”.

Per la sfida contro la Casertana, Caneo ha optato per la difesa a tre, considerata l’assenza di Di Nunzio: “Per me non è un esperimento. Abbiamo una rosa completa a disposizione ed oggi ho potuto schierare la difesa a tre in quanto non c’era Di Nunzio, ma prediligo sempre giocare con una squadra dinamica che non si fossilizzi sulle posizioni in campo“.

 

Potrebbe interessarti

Milan-Sassuolo, le formazioni ufficiali

La sfida tra Milan e Sassuolo mette a confronto due delle squadre sorpresa di questo campi…