Continua il nostro percorso nelle glorie del calcio campano degli anni ’90 e 2000. Il Corriere del Pallone per “ammazzare” il tempo, ha chiesto ai suoi lettori di rinverdire i ricordi del grande calcio della nostra regione che fu.

Abbiamo chiesto a voi lettori di indicare i vostri idoli preferiti: stileremo insieme la formazione ideale. Dopo aver chiesto le vostre preferenze per portieri e difensori, siamo passati ai centrocampisti. Riscuotendo ancora i vostri apprezzamenti per l’iniziativa.

Centrocampo a 3 ma…

Abbiamo deciso, quantomeno in partenza di schierare il vostro 11 con un 4-3-3. E quindi ecco a voi il trio di metà campo.

A ricevere più preferenze di tutti (per un soffio) è stato Franco Pinto. Centrocampista offensivo col notevole fiuto del gol ha fatto innamorare soprattutto, i tifosi del Savoia, pur essendo nato a Torre del Greco. Girovago della Campania dagli esordi alla Salernitana ha indossato le casacche di Cavese, Turris, Viribus Unitis, Paganese ed Ebolitana. Oltre alle esperienze fuori regione.

Alle spalle di Pinto, si è piazzato un casertano: Raffaele Corsale. Il centrocampista, classe ’81, si diverte ancora a vincere i campionati. Prima del lockdown infatti, era primo nell’Eccellenza molisana con il Comprensorio Vairanese. Tornando agli anni 2000, per i quali vi chiediamo di votare, Corsale ha vissuto due grandi favole da protagonista: quella del Marcianise e quella della Sangiuseppese. Portate entrambe nel professionismo.

La sorpresa arriva per la terza posizione del trio di centrocampo. In questo caso infatti,  c’è un ex aequo. Hanno ricevuto lo stesso numero di preferenze due grandi centrocampisti della del calcio campano: Pasquale Ottobre e Ciro Guadagno.

Davvero complicato stabilire quali siano stati gli anni migliori di Ottobre, che a centrocampo ha fatto impazzire i tifosi di tutte le maglie indossate. Soprattutto quelle della nostra terra. Su tutte però, vogliamo ricordare la grande cavalcata con la maglia del Sorrento, che da protagonista, ha trascinato dalla Serie D alla C1 in tre stagioni consecutive. Un mostro sacro del calcio campano degli anni 2000. Una curiosità: Ottobre era compagno di squadra di Pinto al Savoia, nella stagione 2003/04.

Mezzala col fiuto del gol Ciro Guadagno, è uno dei pochi ad esser stato profeta in patria: indimenticato dai tifosi del Pomigliano. Da citare le sue esperienze fuori regione a Potenza su tutte, ma anche con la maglia del Frascati e del Baracca Lugo in provincia di Ravenna.

Mostri sacri

Non sono mancate citazioni per calciatori che hanno la storia del nostro calcio negli anni ’90 e 2000. Hanno sfiorato il podio due grandi centrocampisti come Ciro Ianniello e Vincenzo De Liguori, ma anche Gismondo Gatta. Grandi emozioni nel leggere i nomi da voi citati di Antonio Trovato, Giulio Migliaccio, Roberto Genco, Antonio Marasco, Carmelo Prisco. Ma anche quelli di Coquin, Ciccio Troise, Vives, Ciro Manzo, Vitagliano, Zolfo, i fratelli Poziello, Siciliano, Todisco, Breda, De Stefano, Oncia, Costagiola, Inserra e tanti altri.

Potrebbe interessarti

Presentato il ritiro di Castel di Sangro, ADL: “In Abruzzo dal 20/8 se passa il Barcellona, o dopo 12 giorni dall’ultimo impegno europeo”

NAPOLI CASTEL DI SANGRO – La SSC Napoli quest’anno cambierà la scena del ritir…