Ha riscosso un grande successo la prima parte della Top11 Calcio Campano degli anni ’90 e 2000.

Ai nostri lettori, addetti ai lavori ed appassionati in genere del calcio campano abbiamo chiesto di indicarci quelli che sono stati per loro i calciatori che più hanno emozionato il pubblico. Il nostro intento è quello di formare una vera e propria formazione al termine di un percorso attraverso le varie zoone del campo, che va dal portiere agli attaccanti.

Grandissime emozioni

Il calcio degli anni ’90 e 2000 ha regalato grandi emozioni alle piazze campane. Tra società storiche, come Juve Stabia, Casertana, Savoia, Turris, e grandi favole, vedi Sangiuseppese, Sant’Anastasia, Giugliano e Palmese. Ovviamente è solo per fare degli esempi delle tante realtà che hanno rappresentato forse il ventennio più florido del calcio campano. Così abbiamo dato voce ai tifosi della Campania calcistica.

Numeri 1

Siamo partiti ovviamente dai portieri e non ci saremmo aspettati un successo così ampio. Sono arrivate oltre 250 preferenze che hanno rastrellato i guantoni dei portieri che hanno calcato campi dalla Serie C all’Eccellenza, sconfinando sia da un lato che dall’altro.

La palma di più votato l’ha conquistata Mimmo Russo, attuale preparatore dei portieri della compagine laziale dell’Insieme Ausonia, dopo esserlo stato per le rappresentative del CR Campania. Tra le altre estremo difensore di Giugliano e Arzanese ha lasciato evidentemente un grande ricordo ricevendo oltre 120 preferenze.

Seconda piazza per un altro grande idolo, in questo caso, soprattutto della città di Volla: Gigi Davino, numero uno storico della compagine napoletana, di cui attualmente è il direttore sportivo. Ben 28 le preferenze per l’ex grande portiere.

L’ultimo gradino del podio se lo aggiudica, con 11 preferenze, una vera e propria istituzione per questo ruolo: Ciro Ambra. Nato calcisticamente nel vivaio della Juve Stabia ha poi vissuto la sua esplosione con la maglia del Sorrento, con la cui maglia ha letteralmnte fatto la storia.

Di pochissimo alle spalle il grande Roberto Zitola, totem della piazza di Pozzuoli. Ad inizio anni ’90 con la casacca della Puteolana 1902 stabilì il record di 1111 minuti (recuperi esclusi) di imbattibilità nel campionato d’Eccellenza 1993/94.

Sullo stesso piano di preferenze In quinta posizione di sono piazzati Antonio Coscione e Nicola Manzella. Subito alle spalle un grandissimo esponente della categoria come Silvano Romagnini, piazzatosi in settima posizione. Ottava piazza occupata da Massimo Assante e Peppe Capece, due grandi in due epoche diverse, con il secondo ancora in attività e forse tra i più grandi numeri 1 coi piedi.

Bellissimo poi ritrovare i nomi di poertieri quali Santarsiero, Generoso Rossi, Gennaro Esposito, Sassanelli, Campagna, D’Urso, Vincenzo Criscuolo, Merola, Cotugno, Mennella, Zosimo, Di Muro, Centofanti, Umberto Marino. E tanti altri che hanno letteralmente colpito i cuori dei tifosi delle varie piazze che hanno difeso.

Potrebbe interessarti

Dallo Sport Village al contratto con la Juventus: il sogno di Alex Riccio continua

Alex Riccio è ufficialmente un calciatore professionista. Meglio ancora. Alex Riccio è uff…