Era rimasta solo il calcio femminile a rappresentare la Campania al Torneo delle Regioni, ma quest’oggi anche le ragazze hanno dovuto salutare al kermesse, perché proprio nel momento del bisogno al dea bendata ha girato i tacchi ed è andata via.

GARA – Primo tempo di marca campana che dopo pochi minuti ci prova con Asta, al 19’ arriva il primo palo colpito da Paolillo. La prima vera conclusione delle avversarie verso la porta di Sicignano arriva al 25’ con Cencig, ma la palla gol più ghiotta viene sprecata da Asta al 31’. Si va al riposo a reti inviolate. Ad inizio ripresa il Veneto cambia subito alcune pedine, con la Campania che va subito in cerca del gol vittoria che purtroppo non arriva. Anzi, è il Veneto a portarsi in vantaggio al 62’ su perfetta punizione calciata da Basso. La Campania non demorde e cerca il gol del pari che non arriva. In pieno recupero il Veneto raddoppia con Maschio.

“Più che difficile, è amaro. Abbiamo perso ancora una volta dominando la gara, purtroppo occasioni fallite, due pali, parate del portiere non ci hanno permesso di conseguire una vittoria che sarebbe stata più che meritata. Torniamo a casa, con l’orgoglio di avercela messa tutta, – commenta mister Ciccarelli nel post partita –  di essere arrivati per il secondo anno consecutivo alla seconda fase, di essere stata l’unica rappresentativa campana a riuscirci. Torniamo a casa con la consapevolezza di avere dato tutto, io posso solo ringraziare queste ragazze che ancora una volta mi hanno regalato emozioni e soddisfazioni, sicuro che questa esperienza sarà tesoro per il loro futuro, calcistico e non. Un ringraziamento mio particolare, alla fine, a Valentina De Risi, che si è dimostrata un aiuto imprescindibile per ottenere, in due anni, quanto abbiamo ottenuto”.

Check Also

Carmine D’Arco, il bomber di Matierno alla corte dell’Ogliarese 2.0

Continua la ricostruzione dell’Ogliarese 2.0 che dopo aver messo a segno importanti colpi …