SUPERLEGA CALCIO – Importante indiscrezione quella lanciata dal noto quotidiano economico Financial Times, che ha sollevato la seguente indiscrezione: sarebbero presenti delle sanzioni per i club che hanno deciso di abbandonare la competizione prima ancora del via ufficiale. I sodalizi in questione avrebbero infatti pattuito a suo tempo delle “clausole d’uscita” secondo le quali, si legge sul sito del Corriere dello Sport, non sarebbe stato possibile abbandonare la competizione prima di giugno 2025, per poi poter lasciare il tutto previa comunicazione con una stagione in anticipo. Secondo questa prospettiva, i club sarebbero stati tenuti a rimborsare parte della “sovvenzione infrastrutturale iniziale, i 3,25 miliardi di euro destinati a essere suddivisi tra i fondatori della Superlega e ottenuti tramite un finanziamento da parte della banca statunitense JP Morgan“. Si legge ancora sul Financial Times: “Le sanzioni relative alle clausole di uscita sembrano dipendere dal flusso di denaro in favore delle società, eventualità che non si è verificata dato che l’allontanamento dei club è avvenuto appena due giorni dopo l’annuncio ufficiale del torneo. I restanti club della Super League hanno la possibilità di citare in giudizio coloro che hanno lasciato, nel tentativo di far rispettare l’accordo: non è ancora chiaro quali siano le responsabilità dei club per la scelta di ritirarsi“.

Potrebbe interessarti

Afragolese, colpo esterno sul campo della Vis Artena

Un risultato incredibile quello ottenuto quest’oggi dall’Afragolese, che ha espugnato per …