Il presidente della Figc, Gabriele Gravina, ha parlato al Corriere dello Sport di un tema caldo come quella della riapertura degli stadi. Di seguito le sue parole:

“Voglio fare autocritica. Dobbiamo riconquistare un ruolo sociale. Far comprendere ciò che rappresentiamo, in senso economico, civile, valoriale. Il risultato ottenuto riaprendo il campionato a giugno, senza contraccolpi epidemiologici, è un grande punto a nostro vantaggio. Per quello di buono che abbiamo fatto, ora possiamo concorrere alla pari con altre organizzazioni sociali ed economiche al rilancio del Paese. Ci è stato detto che bisognava aspettare la riapertura delle scuole, adesso spero che i riscontri positivi ci consentano di parlare di riaprire gli spalti. Certo, mi dispiace che ancora una volta l’Italia vada a rimorchio di esempi che arrivano da altri paesi, come la Germania”.

Potrebbe interessarti

UFFICIALE – Giugliano, resi noti i primi tre acquisti della nuova gestione

Quest’oggi il Giugliano, dopo aver riaccolto in panchina di Imbimbo, ha ufficializza…