Alle tre italiane impegnate in Europa League non va tanto meglio rispetto a Juventus e Roma. La Fiorentina di Paolo Sousa ha pescato il Tottenham, la Lazio dovrà sobbarcarsi la sempre temibile trasferta turca in casa del Galatasaray, mentre il Napoli si giocherà le sue chance contro il Villarreal, che proprio ieri ha battuto il Real di Benitez.

Focus, ovviamente, sul Napoli che non ha avuto tanta fortuna nel sorteggio europeo. Siamo sul classico: “Poteva andare meglio, ma anche peggio”. Evitati gli spauracchi di Borussia Dortmund e Siviglia, gli azzurri si sono imbattuti nel Sottomarino Giallo di Marcelino. Quella tra gialli e Partenopei sta diventando una classica delle coppe europee. Le due formazioni infatti, si sono incontrate due volte nel 2011: prima nei trentaduesimi di finale di Europa League quando gli spagnoli eliminarono gli azzurri dopo lo 0-0 del San Paolo e la vittoria casalinga in terra iberica per 2-1; poi la stagione successiva, in Champions, quando le due squadre vennero sorteggiate nello stesso girone, il Napoli vinse sia all’andata a Fuorigrotta che al ritorno in Spagna, entrambe le volte per 2-0.

Remake di un film già visto per i tifosi della Fiorentina. Sorteggio identico alla passata stagione per la Viola, che ai sedicesimi di un anno fa eliminarono proprio il Tottenham di Pochettino. In Inghilterra il tecnico è rimasto lo stesso, ma sulla panchina toscana Paulo Sousa ha sostituito Montella. Si spera che i frutti non cambino.

Trasferta insidiosa invece, per la Lazio di Stefano Pioli. I biancocelesti si stanno caratterizzando per un percorso pressoché perfetto in Europa, contrastante con il cammino a fasi alterne che sta avendo in campionato. Klose e compagni hanno beccato il Galatasaray dell’ex Fernando Muslera.

sedicesimi UEL

Claudio Musella

Potrebbe interessarti

Zoe Cristofoli manda i fan in visibilio e stuzzica il suo Theo Hernandez

È più in forma che mai Zoe Cristofoli, nota influencer con all’attivo ben oltre gli …