Sorrento – Altamura 2-2 | Rossoneri di rigore, Cunzi acciuffa il pareggio al 98′

- Advertisement -

Nel girone H di Serie D, il Sorrento impatta sul Team Altamura per 2-2 allo stadio Italia, vanificando così la possibilità di centrare la seconda vittoria consecutiva dopo il successo contro il Gravina. Tuttavia, per come si erano messe le cose, è un punto guadagnato per i rossoneri, che devono ringraziare Cunzi freddissimo dal dischetto all’ultimo secondo.

Sorrento – Altamura 2-2, la gara

Il Sorrento, reduce dal successo infrasettimanale contro il Gravina, vuole altri tre punti per avvicinare l’obbiettivo salvezza. Per farlo, mister La Scala s’affida agli stessi undici dello scorso match, con la coppia Mancino-Liccardi davanti. Ritorno al calcio giocato, invece, per l’Altamura, ferma da più di un mese e con sei partite da recuperare causa un focolaio Covid all’interno della squadra.

Sorrento – Altamura 2-2, il primo tempo

I pugliesi hanno pochissimi allenamenti nelle gambe ma a giudicare da quello che succede sul campo non si direbbe: nei primi minuti, infatti, la squadra di Monticciolo mantiene un ritmo forsennato, costringendo il Sorrento nella sua metacampo. La Scala tasta con mano le difficoltà dei suoi e già al 27′ richiama Mancino e inserisce Cunzi, alzando il baricentro e dando brio ai suoi. La mossa sembra pagare, tant’è che al 34′ Liccardi lavora un bel pallone per La Monica, ma la conclusione del centrocampista si perde sul fondo. Al 38′, l’Altamura sblocca la gara: punizione da posizione interessantissima, sul pallone va Spano che insacca all’angolino basso con una splendida trasformazione. Al 43′, però, Cacace viene atterrato dalla difesa ospite e dal dischetto Cunzi non sbaglia e sfata il tabù rigori in casa Sorrento. Si chiude così la prima frazione sul risultato di 1-1.

Sorrento – Altamura 2-2, il secondo tempo

Ritmi altissimi anche nella ripresa, con entrambe le formazioni che non risparmiano foga e voglia. Al 64′, fallo di mano di Camara e altra punizione sulla trequarti per l’Altamura. Questa volta alla battuta va Casiello ma l’esito è lo stesso: conclusione chirurgica e 1-2 per gli ospiti. Il Sorrento prova a reagire, all’83’ Basile con l’esterno sfiora la traversa, ma i costieri sembrano incapaci di penetrare Donini. La partita si trascina fino al novantesimo, l’arbitro concede ben otto minuti di recupero e proprio al 98′ Baradaji trascina giù Cassata lanciato a rete e regala il secondo rigore ai padroni di casa. Ancora Cunzi dagli undici metri e ancora rete per l’attaccante, che fissa il punteggio sul 2-2.

Il Sorrento acciuffa in extremis un punto comunque utile e aggancia il Cerignola a quota 31, al nono posto. Beffa finale invece per la rientrante Altamura, ma Monticciolo può essere soddisfatto della partita dei suoi che salgono a 28 lunghezze.

Sorrento – Altamura 2-2, il tabellino

SORRENTO (4-3-3): Scarano; Basile (73′ Camara), Cacace, Fusco, Masullo; Camara, Mezavilla, La Monica; Procida (65′ Cassata), Liccardi, Mancino (27′ Mancino). A disp.: Orazzo, Terminello, Gargiulo Ale., Cesarano, Cassara, Gargiulo Alf., Vitale, Maranzino, Cunzi. All.: La Scala.

TEAM ALTAMURA (3-5-2): Donini; Russo, Kanoute, Lanzolla; Fedel, Baradji, Guadalupi, Logoluso, Casiello; Spano, Croce. A disp.: Bozzi, Langone, Terrevoli, Lorenso, Ansani, Lo Russo, Bozzi, Pantano. All.:Monticciolo

Marcatori: al 38′ Spano, al 43′ Cunzi (r), al 64′ Casiello, al 98′ Cunzi (r)

Arbitro: Toro di Catania

- Advertisement -

Articoli correlati

Comments

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Condividi l'articolo

Speciale Europei

Gli ultimi articoli

Newsletter

Subscribe to stay updated.

P