Sicula Leonzio – Casertana

 Sicula Leonzio (3-4-3): Adamonis; Sosa, Bachini, Ferrara (74’ Sabatino); Parisi (62’ Palermo), Bucolo, Provenzano, Bariti; Grillo (75’ Sicurella), Lescano, Scardina (55’ Catania). All.: Grieco

Casertana (3-5-2): Crispino; Petta, Silva, Caldore; Longo (70’ Corado), D’Angelo, Santoro, Tascone (62’ Laaribi), Zito (26’ Zivkov) (62’ Paparusso); Starita (69’ Adamo), Castaldo. All.: Ginestra

 

Arbitro: Paterna di Teramo

Ammoniti: 38’ Santoro (C), 56’ Tascone (C), 71’ Corado (C), 78’ Caldore (C), 82’ Petta (C), 91’ Palermo (S)

 

Espulsi:

 Reti: 22’ Bariti (S) aut.; 28’ Castaldo (C) rig.; 30’ Provenza (S); 78’ Lescano (S) rig.

 

 Finisce due a due il match infrasettimanale di Lentini tra Sicula Leonzio e Casertana.L’unico obiettivo della vittoria potevano cercare i falchetti da questa trasferta siciliana, per sfatare un tabù che dura da nove giornate e per porre fine a una crisi tecnica conclamata, oltre che per capire se potrà ancora essere una stagione da play off o si dovrà soffrire per evitare i play out. Momento positivo, invece, per i siciliani, reduci da tre vittorie in trasferta e con la ferma intenzione di continuare a vincere per provare a uscire dalle zone pericolose di classifica. Vista la posta in palio, la partita inizia in maniera equilibrata, ma dal ventesimo si assiste ad una girandola di gol che porta i rosso blu ospiti sul doppio vantaggio per un’autorete di Bariti e un rigore di Castaldo, ma subito la Sicula accorcia con Provenza, rimandando alla ripresa i tentativi di rimonta. Nel secondo tempo la Casertana tende subito a mantenere i ritmi bassi per scongiurare la rimonta dei siciliani, non rinunciando a qualche sporadico, ma pericoloso contropiede. I siciliani non ci stanno, però, e a dieci minuti dal termine pareggiano con Lescano su rigore, provando ad impiegare i restanti minuti per vincerla. Alla fine il due a due non muta più, per i falchetti ancora una vittoria mancata, comunque un punto importante dopo la sconfitta casalinga di tre giorni fa per la Casertana.

 

 

Raffaele Ciccarelli

Potrebbe interessarti

Reina spiega il Coronavirus: “Per 25 minuti mi è mancato l’ossigeno. La Spagna si è mossa in ritardo”

Pepe Reina è uno dei tanti calciatori che ha dovuto affrontare il calvario del Coronavirus…