COSIMO SIBILIA

In attesa di scoprire il futuro della Serie A e delle altre categoria. Il presidente della LND Cosimo Sibilia, intervenuto a Radio Punto Nuovo, ha provato a far chiarezza sulle categorie minori, soprattutto sulla Serie D.
La Serie A deve ricominciare a giocare anche perché deve produrre dal punto di vista del prodotto, quindi vendere e aiutare l’economia dell’Italia. Ripresa ad inizio Giugno? E’ un’ipotesi molta vicina alla realtà. Per quanto riguarda la Lega Nazionali Dilettanti siamo in trepidante attesa per avere qualche notizia sulla conclusione dei campionati, anche per l’Eccellenza. Il Ministro Vincenzo Spadafora, inoltre, ha detto che hanno necessità di valutare i numeri della LND e che tra qualche giorno ci avrebbero fatto sapere con un eventuale nuovo protocollo che noi possiamo attuare. Quindi, fin quando ci sarà anche l’ultima possibilità di giocare, cercherò di perseguirla”.

“Soldi in più alla LND? E’ uno dei motivi per cui la Serie A sta discutendo – ha proseguito -. Ci vuole solidarietà perché in questo momento ne abbiamo grande bisogno. Ho chiesto che la legge Melandri, che dà fondi alla Federcalcio, possano andare anche in parte sull’attività di base LND: anche questo potrebbe essere un segnale. La LND è per la ripresa dei campionati, con le dovute precauzioni e le massime misure di sicurezza sanitarie. Dobbiamo cercare di far dare l’ultima parola al rettangolo di gioco, ma se il protocollo è quello di Serie A, è chiaro che noi non abbiamo le loro capacità”, ha concluso Sibilia.

 

Potrebbe interessarti

Juventus: rivoluzione a centrocampo.

La Juventus continua a sondare il mercato in entrata e dopo aver preso Dejan Kulusevski da…