Si torna alla vittoria, Gallipoli battuto con tre gol

- Advertisement -

30/11/2015

MARCIANISE – Il Marcianise torna a vincere e conquista tre punti fondamentali perché ottenuti contro una diretta concorrente per la salvezza. I gialloverdi dominano per tutto il match un Gallipoli che però al primo minuto della ripresa ha la chance per pareggiare il vantaggio gialloverde di Sorrentino. Nella circostanza Zeoli è bravissimo a respingere il rigore di Mbida e sul capovolgimento di fronte Barone mette a segno il raddoppio che di fatto spegne le speranze di rimonta degli ospiti. Campana è in piena emergenza: Mario Barone è squalificato, ma la lista degli indisponibili è lunghissima. A D’Apolito, Mangiapia, De Bernardo (per loro la stagione sembra oramai terminata) e Lopetrone, si aggiunge anche Lagnena, out per un attacco influenzale. L’allenatore ha le scelte quasi obbligate: Ciano fa il terzino, Baratto rientra al centro della difesa con Follera, Fossa agisce a sinistra. Linea di centrocampo con Leone, Conte e D’Anna mentre davanti c’è Sperandeo supportato da Barone e Sorrentino. I padroni di casa dimostrano subito la propria superiorità: al 4’ la prima occasione è di Sperandeo che ben imbeccato da Ciano gira alto da buona posizione. La risposta del Gallipoli può arrivare solo da calcio piazzato: dal corner lo stacco imperioso è di Lorusso, il pallone sfiora la traversa. Intorno al quarto d’ora opportunità per Baratto che dopo schema successivo ad un angolo tutto solo schiaccia a lato il cross di Ciano. Alla mezzora è Barone che prende palla dalla sua area, si fa tutto il campo ma anziché servire il compagno libero al centro s’incaponisce nella conclusione personale che si perde sul fondo. Al 33’ il Marcianise passa: splendida azione corale avviata da Sperandeo, pallone a Ciano il cui traversone è un ‘cioccolatino’ per Sorrentino che di testa deposita in rete. L’asse di destra Ciano-Sorrentino è dirompente: D’Anna conclude debolmente sul secondo palo dove c’è appostato Barone in fuorigioco. A inizio ripresa la chiave del match. Nemmeno un giro di lancette che l’arbitro vede un fallo in area di Follera su Negro e fischia il rigore: Mbida si fa ipnotizzare da Zeoli che si tuffa dalla parte giusta e respinge. Sulla ripartenza gialloverde Sperandeo la protegge bene e vede la corsa di Barone che con un preciso diagonale sigla il 2-0. Al 9’ ecco il tris del Marcianise: Sorrentino è bravo sottomisura a far secco di testa Frigerio sull’assist al bacio di Barone. La girandola di sostituzioni non cambia l’esito del match, con l’assistente di linea che annulla anche un gol a Ciano, un tap-in vincente su tiro di Sperandeo parato dal portiere. Il Marcianise gioca in scioltezza e nel finale di gara il Gallipoli fallisce la rete della bandiera con Lorusso che sottoporta spara fuori il traversone di Negro.

Progreditur Marcianise-Gallipoli 3-0

P.MARCIANISE: Zeoli, Ciano (20’ st Rossetti), Fossa, Conte, Follera, Baratto, Sorrentino (27’ st Figliolia), Leone, Sperandeo, D’Anna, Barone V. (37’ st Farriciello). A disp.: Iaderosa, Piscitelli, Di Lorenzo, Malasomma, Masi, Valoroso. All.: Campana.

GALLIPOLI: Frigerio, Mauro, Difino (33’ st Maglione), Portaccio, Rosato, Mbida, Negro, Benvenga (10’ st Sansò), Luca, Pirretti (31’ st Iurato), Lorusso. A disp.: Calderaro, Cortese, Buccarella, Franzese. All.: Germano.

ARBITRO: Capezzi di Valdarno. Assistenti Cassese di Gorizia e Cifù di Cervignano del Friuli.

MARCATORI: 33’ pt e 9’ st Sorrentino (M), 2’ st Barone (M).

NOTE: al 1’ st Zeoli para il rigore a Mbida. Spettatori 200 circa con una decina di tifosi ospiti. Ammoniti: Difino (G), Piretti (G) e Mauro (G). Rec.: 2’ pt, 3’st.

 

INTERVISTE

Protagonista di una bella prestazione condita dalla doppietta personale, Gennaro Sorrentino è sorridente in sala stampa: “Una splendida vittoria che stavamo cercando dopo due pareggi tra campionato e coppa: per noi era importante soprattutto perché contro una nostra diretta inseguitrice nella lotta per la salvezza. Sono queste le partite più difficili. Avevo bisogno del gol, due sono ancora meglio. Abbiamo giocato bene, interpretando bene la partita, con la giusta mentalità”. “Tutte le partite di questo campionato sono difficili – le parole di mister Rosario Campana – la classifica ci diceva che battere il Gallipoli era fondamentale per il nostro cammino. Ci siamo riusciti, credo con merito, tranne forse i primi dieci minuti dove la squadra è entrata un po’ contratta sapendo dell’importanza del risultato. Poi dopo non c’è stata più partita. Un plauso va a tutti i ragazzi anche se il rigore parato da Zeoli, ci ha galvanizzati e ci ha dato ulteriore energia. Nel secondo tempo il Gallipoli ha provato a pareggiare riversandosi nella nostra metà campo ma senza mai impensierirci, noi che abbiamo ottimi palleggiatori riuscivamo ad avere più spazi e a renderci più pericolosi. Anche nel primo, nonostante il Gallipoli avesse grande tenacia fisica dove arrivava quasi sempre per primo sulle seconde palle, oltre al gol, di pregevole fattura, abbiamo fatto altre due azioni dove abbiamo sfiorato la marcatura”. Da domani si pensa già alla difficile trasferta di Taranto: “Sicuramente preparare la partita col Taranto è più facile rispetto a quella col Gallipoli: la cosa che in questo momento è più importante, però, è recuperare i tanti infortunati.  E’ un periodo sfortunato: dedico la vittoria a Mangiapia, D’Apolito e De Bernardo, che per onorare e difendere la maglia del Marcianise hanno avuto traumi importanti che probabilmente comprometteranno tutta la loro stagione. Questa vittoria e questo spirito ci fanno capire che tutti i ragazzi sono pronti e con determinazione possiamo continuare a fare bene”.

- Advertisement -

Articoli correlati

Comments

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Condividi l'articolo

Speciale Europei

Gli ultimi articoli

Newsletter

Subscribe to stay updated.

P