Savoia-Altamura, la cronaca

Reduce da quattro risultati utili consecutivi (tre vittorie ed un pareggio), il Savoia cerca la definitiva consacrazione in ottica playoff, ospitando – nell’anticipo della trentunesima giornata di Serie D Girone H – l’Altamura, altra compagine impegnata nella corsa alla post season, sebbene venga da tre sconfitte nelle ultime quattro partite, che l’hanno portata a -5 dal quinto posto occupato proprio dagli oplontini. Campilongo conferma il 3-5-2 visto nelle ultime uscite, ma rivoluziona completamente il centrocampo: fuori Costantino, Liguoro e D’Ancora e dentro Ausiello, Maranzino e Alvino. Davanti ancora Diakitè e Del Sorbo. Si dispone a specchio Di Benedetto, con Gagliardi e Palazzo davanti.

PRIMO TEMPO – Nemmeno il tempo di studiarsi, che dopo sette minuti la partita si sblocca già: azione tambureggiante di Rekik sulla sinistra, che salta due uomini prima di essere steso in area da Errico. Rigore sacrosanto, della cui battuta si interessa Del Sorbo, che calcia in buca d’angolo alla destra di Volzone, spiazzando il numero uno pugliese e portando in vantaggio i suoi. La reazione dell’Altamura non si fa attendere e al minuto 14 una doppia occasione capita sul piede destro di Montemurro: prima è bravissimo Savini a scendere sul suo palo, poi sulla ribattuta il numero 8 biancorosso calcia alle stelle. Montemurro – che agisce da mezzala sinistra – è il più pericoloso dei suoi ed al 28° va di nuovo vicino al gol, con un colpo di testa che termina sull’esterno della rete. Tre minuti dopo, Del Sorbo tenta l’eurogol con una rovesciata sulla quale però Volzone è attento. L’ultimo quarto d’ora della prima frazione non regala emozioni degne di nota e le squadre vanno dunque al riposo sul punteggio di 1-0 in favore dei Bianchi.

SECONDO TEMPO – La ripresa inizia senza grossi sussulti, con le due squadre che combattono a centrocampo ma non arrivano mai dalle parti dei portieri. Ciò almeno fino al minuto 12, quando il Savoia raddoppia: su un azione d’angolo, la palla arriva a Nives, il cui tiro diventa un assist per Diakitè che di tacco fredda Volzone da due passi. Passano cinque minuti e l’attaccante ivoriano ha sul destro il pallone del 3-0, ma Volzone si allunga prontamente sul piazzato. L’Altamura prova ad aumentare il peso offensivo con gli ingressi di Tedesco e dell’ex Rabbeni, Campilongo risponde serrando le linee con gli innesti di Costantino, D’Ancora e Esposito. Sono i Bianchi ad andare più vicino al terzo gol piuttosto che l’Altamura ad accorciare le distanze: al 43° Nives, tutto solo davanti a Volzone, centra in pieno il palo. Nel secondo degli otto minuti di recupero, Ayina arriva ancora a tu per tu con Volzone, ma calcia addosso all’estremo difensore biancorosso. Poco male, perchè al minuto 98, è Costantino a trovare il gol del definitivo 3-0: il Savoia centra la terza vittoria consecutiva, che gli permette – almeno per una notte – di balzare al quarto posto in classifica, in attesa degli impegni di Bitonto e Fidelis Andria, domani in campo rispettivamente contro Gelbison e Nola.

Savoia-Altamura, il tabellino

SAVOIA-ALTAMURA 3-0 (primo tempo 1-0)
MARCATORI: 8′ Del Sorbo rig., 57′ Diakitè, 98′ Costantino
SAVOIA (3-5-2): Savini; Guastamacchia, Cacace, Poziello; Nives, Alvino (76′ D’Ancora), Maranzino, Ausiello (53′ Costantino), Rekik (76′ Esposito); Diakitè (90′ Ortiz), Del Sorbo (66′ Ayina). A disposizione: Scolavino, Imbriola, Messina, Tedesco. Allenatore Salvatore Campilongo
ALTAMURA (3-5-2): Volzone; Errico, Cucinotti, Caldore; Ziello (61′ Sarcone), Guadalupi (61′ Tedesco), Catinali, Montemurro, Casiello (80′ Portoghese); Gagliardi, Palazzo (59′ Rabbeni). A disposizione: Ferrulli, Trinchera, Vaccaro, Clemente, De Leonardis. Allenatore Gianmarco Di Benedetto
ARBITRO: Tommaso Zamagni di Cesena
AMMONITI: Rekik, Guastamacchia, Cacace, Costantino, Maranzino, Savini, Esposito (S); Caldore, Montemurro (A)
NOTE: Partita disputata al “Vallefuoco” di Mugnano per indisponibilità dello Stadio “Giraud”. Spettatori 300 circa, di cui una ventina ospiti. Angoli 2-3. Recupero 3′ pt e 8′ st

Potrebbe interessarti

Insigne nel mirino del Milan: i rossoneri preparano un’offerta monstre per l’attaccante del Napoli

Il futuro di Lorenzo Insigne al Napoli è tutt’altro che scontato, soprattutto dopo l…