Serie D | Puteolana – Fidelis Andria 1-1 | Un pareggio che fa male

- Advertisement -

Allo stadio “Domenico Conte” alle 14:30 fischio di inizio per questa ventitreesima giornata del campionato di Serie D girone H, i diavoli rossi della Puteolana ospitano la Fidelis Andria. Granata assetati di punti salvezza per lasciare, finalmente, il fondo della classifica, mentre i biancazzurri vogliono a tutti i costi ritagliarsi un posto nei prossimi playoff. I diavoli rossi passano in vantaggio già al 25′ con un bellissimo gol di Celiento. Possesso palla interamente tenuto dai flegrei che sfiorano anche il secondo gol. Soltanto nella ripresa arriveranno i primi tentativi dei pugliesi con Paparusso e Figliolia vicini al pari, poi arriva il pareggio grazie ad un rigore di Marino che salva i pugliesi al 94′.

Puteolana – Fidelis Andria: il tabellino

PUTEOLANA: Romano, Zingaro, Armeno, Catinali, Granata, Riccio, Cigliano, Fontanarosa, Celiento, Lauria, Fibiano. A disposizione: De Lucia, Massa, Delle Curti, Gentile, Romeo, Ruggiero, Guarracino, Bellante, Ragosta. Allenatore: Ciaramella.

FIDELIS ANDRIA: Petrarca, Lacassia, Clemente, Manzo, Fontana, Venturini, Prinari, Bolognese, Scaringella, Avantaggiato, Figliolia. A disposizione: Stasi, Benvenga, Paparusso, Dipinto, Pelliccia, Carullo, Marino, Mariano, Di Schiena. Allenatore: Panarelli.

La cronaca della gara tra Puteolana e Fidelis Andria

Già dal fischio di inizio, i padroni di casa, tengono un ottimo ritmo di gioco nei confronti dei pugliesi che si mostrano aggressivi.

Al 6′ rimessa laterale della Fidelis Andria che sfiora il vantaggio, grazie a Figliolia che viene però bloccato all’ultimo istante dalla difesa granata. I diavoli rossi rispondono al 10′, chiedono un calcio di rigore per atterramento di Lauria, che appena toccato si lascia cadere con l’arbitro che fa segno di proseguire nonostante le proteste.

Al 13′ rischio enorme per la Fidelis: piazzato di Catinali, in area si alza un campanile e Petrarca goffamente si lascia scappare un pallone innocuo dalle mani che per un soffio non diventa buono per Granata, rimpallo e sfera che termina sul fondo. Rischia anche la formazione di casa qualche minuto più tardi, brutta palla persa e verticalizzazione immediata dei pugliesi, Scaringella con un bel movimento evita l’intervento di Riccio che lo stende al limite dell’area. Prinari spreca centrando la barriera, poi sulla respinta Manzo calcia altissimo. Al 23′ su calcio piazzato di Catinali ancora proteste dei flegrei, abbracciato in area Celiento, ma per il direttore di gara non c’è calcio di rigore.

Passano pochi secondi e la formazione allenata da mister Ciaramella passa in vantaggio: azione che nasce dalla difesa, dove i flegrei recuperano palla, proteste ospiti per un fallo con un calciatore che resta a terra, lancio verso Celiento che con una bella sterzata manda fuori giri il difensore e col sinistro beffa in controtempo Petrarca. La reazione della Fidelis non si fa attendere, ma i granata chiudono bene ogni varco e ripartono con verticalizzazioni improvvise. Buona giocata di Fibiano al 33′ ma il tiro dal limite del centrocampista dei flegrei è murato dall’attenta retroguardia biancazzurra.

Padroni di casa nuovamente insidiosi al 38′ sugli sviluppi di un angolo dalla destra, palla a Celiento che nel cuore dell’area la rimette al centro ma l’arbitro ferma tutto ravvisando un fallo. Grande chance per il pari al 42′ per i pugliesi, ma di mestiere Riccio argina Figliolia negandogli di fatto una facile battuta a rete nel cuore dell’area di rigore, palla che scivola lenta tra le braccia di Romano. Il primo tempo si chiude senza recupero.

Il secondo tempo di Puteolana – Fidelis Andria

Primi cambi ad inizio ripresa, parte all’attacco la Puteolana che stazione stabilmente nei pressi dell’area di rigore della Fidelis per qualche minuto. Al 47′ sussulto degli ospiti, azione sulla sinistra e palla che arriva al limite dell’area opposto, dove Benvenga con un esterno destro di prima intenzione impegna il portiere in una parata in due tempi. Più aggressiva la compagine pugliese ma i campani tengono bene il campo e rispondono colpo su colpo. Al 52′ buona azione dei padroni di casa sulla destra, cross rasoterra e Romeo spreca tutto sbagliando scelta e controllo da buona posizione, l’azione si conclude un fallo di quest’ultimo.

Non riesce a sfondare la formazione allenata da mister Panarelli, anzi sono i flegrei a provarci con Catinali e un Celiento in grande spolvero. Il ritmo gara si abbassa col passare dei minuti, buon agonismo in campo ma in generale ben poche occasioni degne di nota da una parte e dall’altra. Al 71′ episodio dubbio in area granata, su palla in profondità intervento deciso di Fontanarosa su Scaringella che si lascia cadere e l’arbitro fa cenno che si può proseguire, nel protestare l’attaccante sfiora Catinali che si getta a terra con le mani sul viso nel tentativo di condizionare il direttore di gara. Qualche minuto più tardi bravissimo Granata che anticipa gli avanti avversari e devia in angolo su cross dalla sinistra.

Finale che promette scintille, animi accesi dopo ogni contatto dubbio. All’82’ in contropiede clamorosa palla gol per la Puteolana: bella giocata di Ragosta sulla sinistra, cross perfetto sul secondo palo dove Bellante a pochi passi dalla porta è anticipato da Paparusso, che quasi rischia l’autorete. Schemi saltati, la Fidelis spinge alla ricerca del pari ma rischia sulle rapide ripartenze dei flegrei. Intervento decisivo di Granata all’84’ su Mariano, anticipato a pochi passi dal portiere. Rischio enorme per i padroni di casa qualche minuto più tardi, quando un cross dalla sinistra è spazzato di testa al limite dell’area, sul pallone arriva Paparusso che con un bel destro al volo conclude a lato non di molto.

Un tiro di Figliolia parato dal portiere e poco altro, poi al 92′ episodio chiave. Punizione da metà campo, palla spizzata al limite e con grande astuzia Benvenga sposta il pallone in avanti e tra due avversari si lascia cadere, per il direttore di gara è calcio di rigore. Nell’occasione espulso Armeno per proteste, poi dal dischetto Mariano spiazza il portiere e fissa il punteggio sull’uno a uno.

Mentre gli ospiti esultano per il pari raggiunto continuano le proteste dei flegrei, che costano un altro rosso a Cigliano, Puteolana che chiude in nove. Al fischio finale grande amarezza per i padroni di casa, che giocano una buonissima partita ma pagano dazio con un finale dove incassano il pari e rischiano di compromettere anche le prossime partite in virtù dei due cartellini rossi per proteste.

- Advertisement -

Articoli correlati

Comments

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Condividi l'articolo

Speciale Europei

Gli ultimi articoli

Newsletter

Subscribe to stay updated.

P