E’ considerato dagli addetti ai lavori il girone più interessante dell’intera Serie D, una sorta di “Serie C2” per l’importanza ed il tasso tecnico delle squadre che ne fanno parte. Stiamo parlando del Girone H, quello pugliese che però comprende il maggior numero di compagini campane, ben cinque. Tutte che, almeno sulla carta (analizzando i dati del portale Transfermarkt), non partono però con i favori del pronostico per la vittoria finale.

In attesa di capire come si rinforzerà l’Audace Cerignola dopo la delusione per il mancato ripescaggio in Serie C, al momento ci sono due compagini che stazionano in prima fila su una virtuale griglia di partenza. Ci riferiamo, ovviamente al Taranto e al Foggia. Gli Squali di Nicola Ragno hanno il valore complessivo più alto del girone (2,25 milioni di euro), ma non quello medio, che spetta ai rossoneri allenati dall’ex Roma Amantino Mancini (91 mila euro). I rossoblu si affideranno soprattutto all’estro di Stefano D’Agostino, alla velocità di Guaita e ai gol di Favetta e Genchi, mentre i Diavoli foggiani ai vari Gentile, Iadaresta, Anelli, Russo.

Dietro le battistrada proveranno a farsi spazio soprattutto Fidelis Andria, Bitonto e Casarano, mentre per quanto riguarda le squadre della nostra regione, possiamo dire che per tutte l’obiettivo è quello del mantenimento della categoria. Stando ai numeri di Transfermark, quelle che dovrebbero avere meno problemi sono la Gelbison (1,08 milioni di valore complessivo), il Sorrento (900 mila euro) e la Nocerina (800 mila euro). Più complicato il lavoro delle due neopromosse Agropoli e Gladiator, partite in ritardo ed entrambe con un valore di 275 mila euro. L’obiettivo è quello di agguantare quantomeno i playout, col Grumentum destinato alla retrocessione diretta ed il Nardò altra squadra a rischio.

Potrebbe interessarti

San Tommaso-Savoia, le dichiarazioni dalla sala stampa nel post partita

Al termine della partita tra San Tommaso e Savoia, ecco le voci dalla sala stampa dello st…