TORRE DEL GRECO. Lo scorso 19 febbraio, la Turris aveva richiesto un incontro ufficiale al Comune di Torre del Greco per la faccenda stadio.

Tante le problematiche che affliggono il Liguori e che la società richiede di risolvere, anche in virtù di un ripescaggio in Lega Pro.

 

L’ultimatun della società corallina

Nel comunicato dello scorso martedì la società aveva dichiarato che in caso di mancato incontro, la Turris, già da questa stagione, non avrebbe disputato più le gare interne al Liguori.

Evidenziando:

La Turris, pur dimostrandosi sempre collaborativa e sempre disponibile sul tema “Liguori” non può più sostituirsi a doveri e impellenze che spettano al Comune di Torre del Greco. Allo stesso modo la società è pronta a tornare indietro sui suoi passi qualora si dimostri concretamente che lo stadio e quindi il futuro della squadra cittadina, rientri tra le priorità di chi governa la città

 

 

La buona notizia

Proprio questa mattina, si è svolto un importante tavolo tecnico tra la Turris e il Comune, alla presenza del presidente Colantonio, del sindaco Palomba e di alcuni tecnici del comune.

La risposta da parte dell’amministrazione comunale è stata positiva e di fatti con una nota ufficiale la Turris dichiara:

Importanti impegni del Comune sono stati presi per iscritto su manto sintetico, impianto di illuminazione, videosorveglianza e capienza e agibilità del settore Tribuna. La settimana prossima intanto la Turris riceverà la visita dell’Ingegnere Greco, incaricato della Lega Pro. A tale incontro saranno presenti anche l’Ente Comunale e le forze di Pubblica Sicurezza

Potrebbe interessarti

Il punto sul girone A di Eccellenza – Di Liddo: “Giornata senza clamori, l’Afragolese continua il suo campionato”

NAPOLI. Dopo la 5° giornata del campionato di Eccellenza girone A è tempo di tirare le som…