Per oltre un tempo il Savoia ha accarezzato il sogno di espugnare il “Monterisi” di Cerignola ed accedere alla finale playoff del Girone H di Serie D. All’intervallo del match appena concluso, infatti, i Bianchi erano in vantaggio per 1-0 grazie all’inzuccata di capitan Poziello su angolo di Alvino al minuto 39. Nella ripresa, però, i padroni di casa – favoriti alla vigilia per aver concluso la stagione regolare al secondo posto – hanno prima impattato e poi ribaltato il punteggio con due episodi che però hanno generato polemiche nella compagine oplontina.

Al minuto 57, Loiodice ha trasformato un calcio di rigore concesso per un fallo di Poziello, giudicato troppo severo dal Savoia, che poi al minuto 74 ha subito il sorpasso ad opera di Foggia, scattato forse in posizione di fuorigioco. A quel punto Campilongo si è giocato il tutto per tutto schierando contemporaneamente Del Sorbo, Diakitè, Ayina, Tedesco ed Ortiz e proprio il centravanti argentino è andato ad un passo dal pareggio nel secondo dei quattro minuti di recupero, quando il suo colpo di testa è stato respinto con un miracolo sulla linea da Abagnale.

Termina, dunque, così la prima stagione al Savoia della presidenza Mazzamauro: un’annata decisamente positiva, visto che i Bianchi, neopromossi, sono andati ad un passo dalla finale playoff…

Foto: Area comunicazione U.S. Savoia 1908

Potrebbe interessarti

San Tommaso-Savoia, le dichiarazioni dalla sala stampa nel post partita

Al termine della partita tra San Tommaso e Savoia, ecco le voci dalla sala stampa dello st…