Non sa più vincere il Sorrento che inciampa nella terza sconfitta consecutivo. La formazione rossonera viene sconfitta al “Degli Ulivi” per 2-0 dai padroni di casa dell’Andria. Tanto rammarico per il Sorrento che nel primo tempo deve far i conti anche con la sfortuna e i legni. 

LA PARTITA – Parte subito in avanti il Sorrento che dopo otto minuti va vicinissimo al vantaggio con Liccardi, che di prima intenzione batte in porta, ma l’estremo difensore Petrarca vola e devia in angolo. In questo avvio di gara è la formazione di Fusco a far la partita e al 13’ colpisce il primo legno della giornata. Nasce tutto da un calcio di punizione di Masullo, l’estremo difensore locare devia in angolo, sul corner La Monica di testa prende in pieno la traversa. Brivido per l’Andria. Alla mezz’ora è ancora il Sorrento a rendersi pericoloso: Procida dal limite dell’area lascia partire un bel tiro che a portiere battuto si infrange sulla traversa. Tanta sfortuna per i rossoneri. Due minuti dopo la Fidelis Andria si fa vedere in avanti: cross dalla destra Cerone di testa l’indirizza in porta, ma Scarano respinge sulla linea. Pugliesi vicinissimi al vantaggio. Al 37’ è ancora Procida a provarci con un tiro da oltre 25 metri, ma Petrarca è attento e devia in angolo. Sul finire del primo tempo è ancora la formazione campana a cercare il vantaggio: ottima azione corale dei rossoneri Liccardi al momento del tiro si fa anticipare da un difensore locale che sventa il pericolo. Si va negli spogliatoi con il Sorrento che meritava il vantaggio, ma purtroppo ha dovuto far i conti con i legni. La ripresa si apre con l’Andria che ci prova con Manzo dalla distanza, ma Scarano smanaccia. Il match si sblocca al 66’: punizione dai 20 metri di Cerone che con un bel tiro a giro beffa Scarano che nulla può. Padroni di casa in vantaggio. Il Sorrento non demorde e complice anche le forze fresche messe in campo da Fusco si getta in avanti incerta del pareggio. I rossoneri al 71’ vanno vicinissimi al pari con una bella azione personale di Cunzi, ma il suo tiro colpisce il palo. Terzo legno giornaliero. All’89’ il Sorrento trova il gol del pari: azione da calcio d’angolo, maldestra uscita di Petrarca, Gargiulo di testa manda in rete, ma sulla linea Masullo, ingenuamente, la tocca, costringendo il direttore di gara ad annullare per fuorigioco. Senza il tocco di Masullo la palla sarebbe finita comunque in rete e sarebbe stata regolare. Peccato. In pieno recupero (94’) il Sorrento ci prova direttamente con una punizione dalla lunga distanza di Mancino, ma l’estremo difensore locale respinge coi pugni. Al 97’ è la Fidelis Andria a raddoppiare: fallo di Fusco in area su Monaco, il direttore di gara concede la massima punizione, dal dischetto Prinari non sbaglia e batte Scarano. 

Termina cosi il match tra l’Andria e il Sorrento. Padroni di casa bravi a sfruttare le occasioni avute, mentre per la formazione di Fusco tanta sfortuna, tra pali, traverse e l’ingenuità di Masullo sulla conclusione di Gargiulo. In settimana mister Fusco, espulso in occasione del rigore, dovrà trovar la chiave di svolta per dar un’altro senso al finale di stagione dei campani. 

TABELLINO FIDELIS ANDRIA – SORRENTO 0-2

MARCATORI: 67′ Cerone (FA), 97′ Prinari (rig., FA)

FIDELIS ANDRIA: 1 Petrarca; 2 Clemente, 5 Fontana, 6 Carullo (51′ Pelliccia); 3 Benvenga, 4 Manzo (61′ Bolognese), 8 Dipinto, 7 Avantaggiato (61′ Prinari); 10 Cerone (82′ Monaco); 11 Figliolia, 9 Scaringella (71′ Paparusso)

PANCHINA: 12 Stasi, 13 Tutino, 14 Paparusso, 15 Monaco, 16 Bolognese, 17 Prinari, 18 Pelliccia, 19 Di Schiena, 20 Mariano

ALLENATORE: Luigi Panarelli

SORRENTO: 1 Scarano; 6 Fusco (75′ Mancino), 5 Cacace, 2 Gargiulo; 7 Basile, 4 La Monica (75′ Cassata), 8 Camara, 3 Masullo; 10 Langella; 9 Procida (63′ Cunzi), 11 Liccardi

PANCHINA: 12 Oliva, 13 Cesarano, 14 Somma, 15 Maranzino, 16 Mancino, 17 Vitale, 18 Cassata, 19 Gargiulo, 20 Cunzi

ALLENATORE: Luca Fusco

ARBITRO: Gianluca Catanzaro, sezione di Catanzaro

AMMONITI: 28′ Carullo (FA), 45′ La Monica (SO), 77′ Gargiulo (SO), 87′ Basile (SO)

ESPULSI: 97′ Fusco (allenatore Sorrento)

Potrebbe interessarti

Il Sassuolo fa la “Barba” al Benevento

Con il posticipo del “Vigorito” si chiude la 30° giornata di Serie A. Inzaghi conferma in …