Nardò-Savoia, la cronaca

Succede tutto nel secondo tempo al “Giovanni Paolo II” di Nardò, dove i padroni di casa ed il Savoia danno vita ad un pirotecnico 2-2 in una sfida cruciale tanto per le ambizioni playoff dei campani che per quelle salvezza dei pugliesi. Campilongo conferma il 3-5-2 con difesa e attacco titolari, mentre a centrocampo Costantino ed Esposito vengono preferiti ad Ausiello e Rekik. Il primo tempo è tutto sommato equilibrato e termina sullo 0-0, ma sono i padroni di casa ad andare più vicini al vantaggio con la traversa al 29° di Versienti.

La partita resta bloccata fino al 70°, momento dal quale in poi si scatenano gli attacchi: a venti dalla fine è il Nardò a passare in vantaggio con Kyeremateng, ma il Savoia dieci minuti dopo trova il pareggio col gol di testa del solito Diakitè. Ad un minuto dal novantesimo, i granata tornano di nuovo in vantaggio con la doppietta di Kyeremateng, e quando tutto sembra finito – al sesto minuto di recupero – Cacace trova il gol del definitivo 2-2 su assist di Ausiello.

Potrebbe interessarti

Sarnese, ringraziamenti generali ed una promessa: “Presenteremo domanda di ripescaggio”

La Sarnese ha perso la Serie D, retrocedendo in Eccellenza, ma è pronta a ripartire in vis…