Inizia con un pareggio esterno il 2021 dell’Avellino che impatta sul campo del Teramo. I padroni di casa aprono subito il match con Bombagi, ma nella ripresa il rigore di D’Angelo fa 1-1. Classifica che resta invariata con entrambe le formazioni che restano a 28 punti.

LA PARTITA – L’Avellino di mister Braglia parte subito forte con Fella che ci prova da lontano, ma la sua conclusione è da dimenticare. Poco dopo ci prova direttamente da calcio d’anglo Ciano, ma la sfera si spegne sulla rete laterale. Alla prima vera occasione il Teramo passa in vantaggio. Siamo all’8’ punizione di Arrigoni, in area si forma una mischia dove Bombagi è lesto ad infilare il pallone alle spalle di Forte. I lupi reagiscono, ma le loro occasioni non creano particolari problemi alla difesa dei “diavoli”. 

Al 26’ il Teramo parte in velocità, Bombagi da il via l’azione scambia con Trasciani, quest’ultimo serve nuovamente l’attaccante, ma Miceli riesce ad anticipare la lettura di gioco e sventa il pericolo. Al’ 34’ l’Avellino sfora il pareggio dagli sviluppi di un calcio di punizione, ma il tentativo di D’Angelo finisce abbondantemente fuori dallo specchio della porta. Nei minuti finali del primo tempo l’Avellino è molto attivo, ma è il fuorigioco a farla da padrone. Dopo un minuto di recupero si va negli spogliato con il Teramo avanti di una rete. La ripresa si apre subito con un brivido per l’Avellino. Forte sbaglia il rilancio, la palla arriva ad Ilari che calcia di prima intenzione, ma il pallone finisce alto. 

All’11’ della ripresa l’Avellino trova il pari: Bernardotto tenta di superare Costa Ferreira, quest’ultimo stende il giocatore ospite, il direttore di gara Fiero non può far altro che assegnare la massima punizione. Sul dischetto si presenta capitan D’Angelo che non sbaglia e insacca alle spalle di Lewandowski che aveva indovinato la traiettoria. Al’ 16’ mister raglia manda in campo il neo arrivato Giuseppe Carriero che prende il posto di Adamo. Il gol del pareggio sveglia i campani che sfiorano il gol del vantaggio con D’Angelo direttamente da calcio d’angolo, con Lewandowski che di pugni sventa il pericolo.  Al 21’ è ancora l’estremo difensore del Teramo a rendersi protagonista respingendo la conclusione a botta sicura dalla distanza di Fella. L’Avellino vuole vincerla e manda in campo anche l’altro arrivo di questa finestra di mercato: Baraye arrivato in prestito dalla Salernitana. Al 25’ st si fa vedere il Teramo con cross di Tentardini a cercare Bombagi, ma Forte para in due tempi. Pochi minuti dopo è ancora Tentardini a mettere al centro, Forte allontana prima con i pugni e poi para la conclusione di Costa Ferreira. Al 30’ palla gol per il Teramo: cross di Costa Ferreira in area svetta Pinzauti, ma la sfera finisce prima sul palo e poi tra le braccia dell’estremo difensore campano. Da qui alla fine non succede nulla di clamoroso e dopo quattro minuti di recupero il direttore di gara decreta la fine delle ostilità. L’Avellino di rimonta conquista un’ottimo punto che le permette, di restare terza in classifica, a pari punti con il Teramo. 

Nella prossima uscita l’Avellino di Braglia sarà atteso nel derby con la Cavese, uscita sconfitta nella gara contro il Palermo, mentre il Teramo farà visita alla Viterbese. 

TERAMO-AVELLINO 1-1

RETI: 8′ pt Bombagi (T), 11′ st D’Angelo rig. (A).

TERAMO: Lewandowski; Costa Ferreira, Diakite, Trasciani, Tentardini; Arrigoni, Viero (7′ st Di Francesco), Ilari; Santoro, Bombagi (38′ st Mungo); Pinzauti (41′ st Gerbi). A disp.: D’Egidio, Celentano, Di Matteo, Iotti, Cappa, Birligea, Bunino. All.: Paci.

AVELLINO: Forte: Ciancio, Miceli, Silvestri L., Rocchi; Adamo (16′ st Carriero), Aloi, D’Angelo, Tito (22′ st Baraye); Fella (22′ st Santaniello), Bernardotto (43′ st Errico). A disp.: Pane, Dossena, Rizzo. All.: Braglia.

ARBITRO: Sig. Adalberto Fiero della sezione di Pistoia.

AMMONITI: 25′ pt Aloi (A), 38′ pt Viero (T) e 16′ st Rocchi (A) per gioco scorretto, 42′ pt Braglia (all. A) e 23′ st Ilari (T) per proteste.

 

Potrebbe interessarti

Tesse Manuela nuova allenatrice del Pomigliano

Il Pomigliano di patron Pipola ha una nuova guida tecnica per quanto riguarda la formazion…