Nonostante la partita iniziata a suo favore, a causa della perdita del capitan Corapi, il Bari non guadagna punti e perde ancora, questa volta contro il Catanzaro. Sono, infatti, proprio i padroni di casa, grazie alle marcature di Di Massimo e di Evacuo, ad aver la meglio sul campo.

La partita è adrenalinica, combattuta sin dai primi minuti. Entrambe le squadre creano tante occasioni da gol, ma al 34’ ci pensa Carlini a smuovere le acque, quando serve Curiale che trova Frattali pronto ad evitare guai maggiori con un’uscita che mette la palla in corner.

Nella ripresa sono i padroni di casa a premere il piede sull’acceleratore e, dopo cinque minuti, passa in vantaggio. Merito di Di Massimo, che dopo un batti e ribatti confusionario, si ritrova la palla sui piedi e calcia di potenza senza che Frattali abbia la possibilità di intervenire.
Il Bari accusa il colpo e tenta goffamente di reagire, ma il Catanzaro tiene testa agli avversari e riesce a smontare il loro piano d’attacco. Il Bari si perde, sembra distratto e subisce il secondo gol in pieno recupero da Evacuo, che segna il suo 200esimo gol con un rigore calciato col “cucchiaio” e, addirittura, nel finale si avvicina al terzo con Baldassin in contropiede.

Potrebbe interessarti

Alessandria – Lucchese: 5-2

La squadra piemontese continua a sorprendere. Dopo la convincente vittoria contro la Pro V…