Sarri ed Higuain tornano al San Paolo con la Juventus che vuole cercare di mettere più punti tra se e l’inter che oggi alle 12.30 ha pareggiato a San Siro contro il Cagliari. Il Napoli di Gattuso, invece, cerca di risalire una classifica deficitaria e dare una grande soddisfazione ai suoi tifosi.

PRIMO TEMPO – Clima incandescente al San Paolo per questa sfida, i tifosi sono finalmente accorsi allo stadio per incitare i propri beniamini. La prima azione pericolosa è proprio per gli azzurri al minuto numero 8 con uno stacco di testa di Milik su angolo battuto da Zielinski, la palla si spegne di poco alta sulla traversa. Al minuto 16 ancora Napoli in avanti, il classico movimento Insigne to Callejon si ripropone con lo spagnolo che però di testa non riesce a dare la giusta forza al pallone che Szczesny blocca facilmente. Il Napoli gioca bene quando riesce a partire in contropiede ed ha spazio, la Juventus cerca di fare la partita ma non riesce a sfondare ed arrivare pericolosamente dalle parti di Meret. Al 43esimo si fa vedere la Juve in avanti, Pjanic batte una punizione dai 30 metri, Ronaldo svetta sulla testa di Hysaj, ma il pallone finisce abbondantemente alto. Dopo 1 minuto di recupero si chiude la prima frazione, di tiri in porta ne abbiamo visti davvero pochi ma ai punti il Napoli si fa preferire alla Juventus

SECONDO TEMPO – Al 48′ Mario Rui arriva fino al limite dell’are e prova il destro che però debole finisce di poco a lato. Al 49′ grave perdita per la Juve, Pjanic esce per infortunio, al suo posto Rabiot. Al 53′ ancora Napoli con Zielinski che dal limite dell’area ci prova a giro, questa volta il tiro è forte ma non è preciso e si spegne alto. Al 61esimo in ripartenza ci prova la Juventus, Ronaldo serve Higuain che ci prova con un diagonale che però blocca Meret. Al 62esimo GOL DEL NAPOLI, Insigne ci prova dalla distanza, Szczesny non è perfetto e rinvia sui piedi di Zielinski che non deve far altro che appoggiare il pallone in rete per il più facile dei tap-in. Al 68 primo cambio nel Napoli, esce Demme ed entra Lobotka. Al 71esimo Sarri fa 2 cambi offensivi, escono Matuidi e Dybala per Douglas Costa e Bernardeschi. Ancora Napoli in avanti a 15 mnuti dalla fine, Callejon mette un cross al centro ed Insigne da ottima posizione prova la sforbiciata che però si spegne alta sulla traversa. All’80esimo Gattuso fa uscire l’autore del gol Zielinski ed al suo posto entra Elmas. All’87esimo arriva il raddoppio del Napoli, su un’azione insistita d’attacco, Callejon mette un cross al centro per insigne che a volo trova un gran gol battendo Szczesny. Al 90esimo la Juventus accorcia le distanze, Cristiano Ronaldo viene  trovato in area di rigore dopo un lancio lungo, Meret non esce e viene battuto dal 7 portoghese. Al 93esimo Higuain con una rovesciata ha la pssibilità di portare in parità il match ma il pallone finisce tra le braccia di Meret. Dopo 4 minuti finisce la partita con il Napoli che trova tre punti importantissimi e meritati, 2-1 alla Juve.

Potrebbe interessarti

Gelbison, Squillante: “Il Cerignola verrà al Morra per vincere, ma ci prepareremo al meglio”

di Aniello Battaglia Alla fine i timori del mister Squillante hanno preso concretezza. Inf…