Serie A, le misure di DAZN per potenziare il segnale

- Advertisement -

In seguito a indagini a suo carico effettuate dall’Agcom e una richiesta formale del Parlamento italiano di potenziare il servizio offerto agli utenti, la piattaforma streaming DAZN, detentrice della totalità dei diritti di trasmissione del Campionato di Serie A, si è attivata per risolvere quanto prima i problemi di segnale lamentati da alcuni abbonati che hanno reso difficile la fruizione di alcune partite, specialmente quelle di maggior richiamo.

Dopo le scuse e le promesse di migliorie da parte dei dirigenti, l’emittente è così passata all’azione e ha deciso di investire ancora sul server Edge, già utilizzato per la diffusione dei contenuti live e, dunque, delle partite. Si parla di 3 milioni di investimenti a stagione a fronte di 40 server al momento disponibili.

Ci vorrà pazienza, se è vero che, come riporta Calcio e Finanza, “sul fronte dei costi della produzione di contenuti, il dato percentuale, secondo indiscrezioni, ha registrato un balzo del 340% rispetto al 2020, mentre la spesa per la parte produttiva si è incrementata del 232%“, mentre “i costi per lo staff, considerando anche telecronisti e opinionisti, sono lievitati dell’82%” a causa dell’incremento del personale da 20 a 150 effettivi.

- Advertisement -

Articoli correlati

Comments

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Condividi l'articolo

Calendario 2021-22: Serie A, Serie B, Serie C, Serie D

Gli ultimi articoli

Newsletter

Subscribe to stay updated.

P