Serie A il punto della giornata: Lazio ancora in corsa scudetto. Cade la Roma

- Advertisement -

È stato un lungo, doveroso, periodo di sosta per le festività natalizie quello che ha caratterizzato la nostra Serie A.

La ripresa, con la disputa della diciottesima giornata, parte con le novità di Davide Nicola e Giuseppe Iachini in panchina rispettivamente a Genova e Firenze, con Thiago Motta per i rossoblù e Vincenzo Montella per i viola che pagano la pessima chiusura di 2019.

Oltre che per i fermenti in panca, chiaro che i giocatori non sono stati solo a festeggiare, ma soprattutto a lavorare per centrare gli obiettivi che si sono poste le varie società, questo nuovo turno vede l’anticipo di quattro partite, in ossequio al programma deciso dalle televisioni, con il resto che si disputerà domani.

La Lazio non molla lo scudetto

Il campionato si era chiuso con il botto della Lazio che infliggeva la prima sconfitta stagionale alla Juventus, subito replicata nella sfida di Supercoppa che sorrideva ancora ai ragazzi di S. Inzaghi, il nuovo anno si apre con ancora i laziali sugli scudi, ormai dichiarata terza forza del torneo e candidata seria alla lotta allo scudetto.

La Lazio ha aperto la giornata andando a vincere sul campo del Brescia, arrivando alla nona vittoria consecutiva in campionato, addirittura undici partite vinte nelle ultime quattordici, conoscendo la sconfitta solo in Europa League. Contro un Brescia in piena lotta per la salvezza, ci ha pensato Ciro Immobile, un altro che sembra non aver patito l’aria di festa, con una doppietta ad annullare l’iniziale vantaggio delle rondinelle siglato da Mario Balotelli.

La conferma dell’ottimo momento dei biancazzurri, confermato anche dal loro feeling con la fortunavista la vittoria nel recupero, elemento che comunque non sminuisce quanto stanno facendo in stagione.

Anno nuovo vecchi drammi a Ferrara

Il programma è poi continuato con la vittoria del Verona in casa della Spal.

Anche per i veneti la conferma dell’ottima stagione, la squadra di Ivan Juric gioca un buon calcio e non ha patito eccessive difficoltà in casa ferrarese, complice anche l’inferiorità numerica dei locali dalla fine del primo tempo (espulso Tomovic), in un match che li ha visti comunque dominare e portare a casa il risultato con le reti di Giampaolo Pazzini e Mariusz Stepinski.

Buona la prima per Nicola

Debutta nel miglior modo possibile, e cioè vincendo, Nicola sulla panchina del Genoa contro il Sassuolo.

La partita è stata a tratti avvincente, i liguri hanno gettato il cuore oltre l’ostacolo contro avversari apparsi organizzati ma, al solito, poco incisivi sotto porta.

Molto ha inciso il var, tra rigori concessi e gol annullati, alla fine Mimmo Criscito ha portato i suoi in vantaggio dal dischetto, subito ha pareggiato Pedro Obiang, poi nel convulso finale, un astrana rete di Goran Pandev, di testa da… terra regalava i primi tre punti a Nicola e una botta di speranza ai rossoblù.

Cade la Roma

Ultimo anticipo di giornata la sfida tra la Roma, una delle squadre più interessanti della prima parte di stagione, e il Torino, sotto le attese, in linea con lo scorso campionato.

Alla fine, in una gara equilibrata, fatta dai giallorossi ma ottimamente gestita dai granata, quasi a rispondere al suo “gemello”, Immobile, è Andrea Belotti a decidere il match con una doppietta e a regalare una ottima apertura d’anno a Walter Mazzarri.

- Advertisement -

Articoli correlati

Comments

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Condividi l'articolo

Speciale Europei

Gli ultimi articoli

Newsletter

Subscribe to stay updated.

P