Sarebbe coinvolto anche Simone Zaza nello scandalo della compravendita delle patenti che si è verificato a Santa Maria Capua Vetere, in provincia di Caserta.

Nell’inchiesta, che ha portato all’arresto di 13 persone per tale reato, è spuntato il nome anche dell’attaccante del Torino, nato a Policoro, in Basilicata: è nominato nel corso di un’intercettazione telefonica che coinvolge due indagati.

L’azzurro, che mai ha conseguito la patente di guida, avrebbe promesso nel 2015 un totale di 7mila euro pur di essere inserito in una sessione d’esame in motorizzazione e superare il test per ottenere la validità. Zaza, a quanto sembra, non si è mai presentato nella sede di Caserta per svolgere tale sessione, ed è lì che la polizia aveva predisposto cimici e microcamere per ottenere le prove della frode.

Potrebbe interessarti

Albanova vola, mezza impresa del Sant’Agnello. Crisi Scafatese

Negli anticipi del sabato c’è una grande protagonista, l’Albanova di Pasquale Ferraro. L’A…