Il Savoia non ci sta. Ha battuto il Castrovillari 3-2, usufruendo anche di due rigori sacrosanti, ma ha dovuto subire nuovi torti arbitrali. L’assistente dell’arbitro non ha visto il pallone varcare la linea di almeno 30 centimetri sul gol di Cerone.

Inoltre l’arbitro Andreano di Prato, insieme ai suoi assistenti, sull’1-1 ha annullato un gol regolare di Tascone. Il fermo immagine dimostra come il centrocampista del Savoia sia in linea con l’ultimo difensore del Castrovillari.

In offside era Giacobbe al centro dell’area e non Tascone che ha ribadito in rete. Insomma, lo sfogo di patron Mazzamauro a fine partita era basato su fatti evidenti.

C’era poi una rete di Diakite annullata per fuorigioco, stavolta giustamente, dopo una magia di Cerone.

Potrebbe interessarti

Giugliano, Sestile: “Mai avuto incontri, Agovino resta”

“Per me è come se la notizia non esistesse. Anzi, la notizia è infondata”. Salvatore Sesti…