Di Luigi Capasso

Antonio Conte, dopo la vittoria della sua Inter contro il Brescia, non le ha mandate a dire: “Inaccettabile giocare 7 partite in 20 giorni”. Giusto, ma chi gestisce il grande carrozzone milionario della serie A e delle coppe europee inevitabilmente gli risponderà “Show must go on”.

Negli stessi 21 giorni in cui Antonio Conte ha preparato 7 partite, un po’ più a Sud c’è chi ne ha preparate 6. Si chiama Carmine Parlato, allenatore del Savoia che ha dovuto fare i conti con infortuni, squalifiche, calendario ingolfato dalle vicende delle iscrizioni con il rinvio del match di coppa Italia e un terreno di gioco che devasta i calciatori. Eppure, Parlato è finito nell’occhio del ciclone per dei risultati che, se nel girone non avesse avuto il Palermo schiacciasassi, ora gli consentirebbero comunque di giocarsi il primo posto in classifica.

Le medie punti

I numeri dicono che Antonio Conte ha una media in questa stagione, tra campionato e Champions League, di 2,63 punti. Spaventosa.

Carmine Parlato, invece, ha ancora un record nonostante le occasioni perse in trasferta: ha la media punti più alta tra gli allenatori delle squadre della Campania dalla serie A alla serie D. Il tecnico del Savoia viaggia a 2,1 punti a partita tra campionato e coppa Italia e neanche il collega Franco Fabiano della Turris che lotta per il primato in un altro girone ha questa media.

Eppure, Parlato non può lamentarsi, anche se le assenze lo costringono a modificare di continuo la formazione, che va scelta in base agli under e soprattutto all’età degli under. Un paradosso. E parafrasando altre canzoni, meno rock, ci verrebbe da dire “Si può dare più”, ma in certe condizioni è anche facile crollare e dare di meno.

Domenica a Torre Annunziata arriva il Biancavilla. La formazione non può farla di certo Parlato. Gliela faranno il medico e il giudice sportivo. Al tecnico tocca raccogliere i cocci.

Potrebbe interessarti

Palo maledetto, poi la beffa: Savoia fuori dalla Coppa Italia

  All’ultimo rigore, nella porta in cui il Savoia riesce a colpire anche due pali. Es…