Secco tre a zero del Sassuolo nel derby emiliano con la Spal. La formazione di De Zerbi si conferma profeta in patria, totalizzando la seconda vittoria su altrettante gare disputate al Mapei Stadium.

Caputo in cattedra

Per non venir meno all’appellativo “derby” le due squadre di certo non se le mandano a dire e la gara è sin dai primissimi minuti accesa. A dimostrazione di ciò le due ammonizioni a Traorè e Ferrari tra i padroni di casa dopo appena 16’.

Al 25’ Semplici deve rinunciare a D’Alessandro dopo che questi aveva ricevuto un intervento duro da un avversario.

Nemmeno il tempo di riassestare i calciatori in campo ed il Sassuolo passa in vantaggio con Caputo al 26’. Bravo l’attaccante pugliese a raccogliere un passaggio di Defrel ed insaccare sul secondo palo.

Il Sassuolo cresce, seppur la Spal non ha subito in maniera decisiva il colpo. Al 43’ Berardi si libera in area e prova la conclusione: palla fuori di poco alla sinistra di Berisha.

È il preludio al raddoppio neroverde che arriva al 47’: Berardi stavolta fa da rifinitore per Caputo. Stupenda la conclusione dell’ex empolese che batte Berisha per la seconda volta, stavolta insaccando il pallone all’incrocio dei pali.

Ipoteca ad inizio ripresa

La formazione di De Zerbi mostra grande personalità tra le mura amiche e così, al secondo minuto della ripresa chiude già i giochi. Duncan si inserisce in area e riceve da Berardi, oggi in versione assist-man. Il centrocampista è bravissimo nel liberarsi e far partire la conclusione che batte Berisha per la terza ed ultima volta nella partita.

A questo punto la Spal è alle corde ed i padroni di casa hanno vita facile nel gestire la partita. L’ultima emozione è caratterizzata da un gol segnato da Murgia all’89’. La rete però, viene annullata da Mariani in collaborazione col VAR, che pesca un fuorigioco nell’azione tra lo stesso Murgia e Petagna.

Sassuolo double-face

Il Sassuolo si conferma dunque, squadra dai due volti. Uno, forte, con personalità e deciso, che vediamo al Mapei Stadium, dove la formazione di De Zerbi ha vinto due gare su due con ben sette gol fatti ed uno solo subito.

L’altro volto è quello che vediamo in trasferta dove lo score è praticamente opposto a quello casalingo: due sconfitte contro Roma e Torino. Situazione da controvertite nel turno infrasettimanale che vedrà De Zerbi impegnato in un altro derby a Parma.

Ancora incertezze per Semplici

Si ha l’impressione che la vittoria di domenica scorsa con la Lazio, sia stata solo un caso e più per demeriti biancocelesti che per meriti della stessa Spal.

La partenza per gli uomini di Semplici non è delle migliori. Mercoledì ci sarà il Lecce a Ferrara, vero e proprio esame per gli emiliani.

Potrebbe interessarti

Ischia – Barano 2-0 | I gialloblù restano primi in classifica

L’Ischia fa suo anche il derby col Barano e resta al comando della classifica. Nonos…