Maurizio Sarri prima della finale col Napoli ha sbottato: “Ho vinto la Coppa Italia di Serie D. Non capisco perché in Italia certe mie vittorie non vengono mai citate. Con le mie squadre ho centrato la promozione per ben otto volte”.

Sono state queste le parole dell’allenatore della Juventus a chi gli ha chiesto della possibilità di conquistare il suo primo trofeo italiano. Nell’eventualità avesse battuto il Napoli. Cosa che come sappiamo non è avvenuta.

Prerogativa campana

Sentendo di parlare di Coppa Italia Serie D, ci sono subito venuti in mente i numerosi successi campani. Infatti la nostra è la regione che ha conquistato più volte questo trofeo: ben sette da quando, nella stagione 1999/00 è nata questa competizione. Basti pensare che in seconda posizione di questa speciale classifica ci sono Lombardia, Veneto, Lazio ed Umbri. Tutte ferme a due affermazioni.

Venivo dal mare…

La prima volta fu la Juve Stabia, nella stagione 2003/04. Alla guida delle Vespe in quell’anno c’era mister Giuseppe Raffaele. Due stagioni più tardi fu la volta di un’altra piazza storica campana, sempre “di mare”: nel 2005/06 fu il Sorrento di Renato Cioffi ad alzare il trofeo al cielo.

L’unica casertana

Un anno più tardi la Campania fece il bis con l’Aversa Normanna allenata da Luigi Boccolini. I granata rappresentano ancora oggi, l’unica società della provincia di Caserta ad aver vinto la Coppa Italia Dilettanti. Ed è anche l’unica società a livello nazionale ad aver vinto sia la coppa che lo scudetto LND.

L’unica salernitana

Bisogna poi attendere altre due stagioni prima di rivedere la nostra regione sul tetto dell’Italia dilettante: a trionfare fu il Sapri del giovane Pasquale Logarzo. È l’unica affermazione di un team della provincia di Salerno, direttamente dal Cilento.

Tripletta napoletana

Nel 2011/12 segnò il ritorno della provincia di Napoli nel riportare in Campania il trofeo, grazie a Michele Cimmino ed il suo Sant’Antonio Abate. Da allora la Coppa Italia è stata una prerogativa prettamente campana ed nello specifico della Città Metropolitana di Napoli. Un anno più tardi fu la volta della Turris di Franco Fabiano, che già nel 2011 aveva sfiorato la vittoria perdendo la finale con il Perugia per 1-0. La stagione successiva poi, la vittoria venne conquistata dal Pomigliano di Biagio Seno. Uno storico trionfo per i granata che proprio quest’anno l’hanno più volte menzionato nei festeggiamenti per il centenario.

Emigranti

Ci sono anche due trionfi di allenatori campani, con una formazione di un’altra regione. Si tratta dei salernitani Vincenzo Manzo, che nella stagione 2016/17 ha vinto la Coppa Italia Dilettanti alla guida del Chieri, formazione della provincia di Torino; e di Emilio Longo, che proprio quest’anno ha vinto la Coppa con la Caratese, società cara al presidente Michele Criscitiello.

Una curiosità: Manzo ha vinto questo trofeo anche da calciatore, quando militava nella Juve Stabia di Raffaele.

Assenza

Dalla stagione 2013/14 però, la Campania non ha più raggiunto la finale. Di contro possiamo citare la vittoria dello Scudetto da parte dell’Avellino conquistata la passata stagione.

Potrebbe interessarti

Dallo Sport Village al contratto con la Juventus: il sogno di Alex Riccio continua

Alex Riccio è ufficialmente un calciatore professionista. Meglio ancora. Alex Riccio è uff…