di Aniello Battaglia

Sulla questione calcio si rincorrono le interviste e le informazioni sulla ripresa. A questo proposito sull’argomento, ad esprimersi è stata il sottosegretario alla salute Sandra Zampa che ha espresso la sua perplessità sulla ripresa del campionato a breve, in quanto si è ancor nella fase 1 e per la fase 2 ci vuole un po’ di tempo visto la lentezza della discesa.

Ovviamente il tutto sarebbe risolto in presenza di un vaccino, ma stando questa situazione si può tranquillamente aspettare qualche altro mese.

Così nel corso dell’intervista rilasciata  Rainews24: Vedo molto difficile la riapertura per il calcio e non vedo questo dibattito come prioritario: penso si possa rinunciare per un altro mese. Comunque “gli stadi pieni li vedremo solo quando saremo in piena sicurezza e cioè quando ci sarà un vaccino. Penso che anche per le partite a porte chiuse, se si aspetta un altro mese non succeda nulla di catastrofico. Tuttavia se le società saranno in grado di farlo, si valuteranno le proposte. Io non dico di no e non sta a me decidere, ma – ha concluso Zampa – credo non sia una questione centrale”.

Potrebbe interessarti

Ripresa Eccellenza e Promozione | Le componenti tecniche incontrano il Comitato

Una delegazione di calciatori ed allenatori dei campionati di Eccellenza e Promozione camp…