Nel posticipo delle 18:00 della 26^ giornata di Serie A, Sampdoria e Cagliari pareggiano 2-2 a Marassi. Punto più utile ai blucerchiati, ma per come si era messa la gara possono sorridere anche i sardi, che certificano il settimo punto in 3 partite della gestione Semplici.

Sampdoria – Cagliari, la gara

La Sampdoria viene da un periodo di leggero calo ma il punto conquistato nel derby della Lanterna può caricare i blucerchiati, alla ricerca di punti per non venir risucchiati nella lotta per non retrocedere, come evidenziato da mister Ranieri. Dall’altra parte, il nuovo Cagliari targato Semplici arriva da due vittorie consecutive che hanno rilanciato le speranze salvezza dei rossoblù, che vogliono approfittare del ko del Torino per staccarlo ulteriormente.

Sampdoria – Cagliari, il primo tempo

Fin dalle prime battute, sembra essere il Cagliari la squadra più in salute. Joao Pedro viene lanciato due volte alle spalle della difesa doriana e si presenta davanti a Audero, ma entrambe le volte viene fermato per fuorigioco. La terza occasione è quella buona: Sugli sviluppi di una rimessa laterale, Pavoletti fa sponda al brasiliano che, dopo la respinta del portiere, realizza il suo 13° gol stagionale. All’11’ è già 0-1 per i cagliaritani. La Samp prova a reagire ma non riesce a rendersi pericolosa dalle parti di Cragno. La prima frazione scivola via senza particolare sussulti, con il Cagliari che sembra in pieno controllo del match

Sampdoria – Cagliari, il secondo tempo

Ranieri lancia nella mischia Ramirez, passando al 3-4-1-2, nella speranza di riaprire la sfida, ma è nuovamente il Cagliari a rendersi pericoloso: il solito Joao Pedro sfrutta un rimpallo e conclude a rete, trovando il provvidenziale intervento in scivolata di Bereszynski a murarlo. I blucerchiati si fanno coraggio, alzano il ritmo e al 78′ trovano il pareggio. Bereszynski raccoglie un delizioso pallonetto di Ramirez e da posizione defilata scocca un destro che batte Cragno per l’1-1. Gli uomini di Ranieri fiutano il momento buono e all’81’ la ribaltano con un sinistro a giro di Gabbiadini sugli sviluppi di una ripartenza. Il Cagliari appare frastornato, la girandola di cambi di Semplici non dà i frutti sperati ma al 96′, quando sembra tutto finito, Nainggolan conclude da fuori area e, complice una deviazione, trafigge Audero per il 2-2 finale.

La classifica

Grazie a una reazione orgogliosa, gli uomini di Ranieri raggiungono l’Udinese al 10° posto con 32 punti, a distanza di sicurezza dalle zone calde della classifica. Il Cagliari di Semplici, invece, salgono a quota 22, non sfruttano appieno il ko del Torino ma collezionano un punto comunque prezioso e una bella iniezione di morale.

Sampdoria – Cagliari, il tabellino

SAMPDORIA (4-4-2): Audero; Bereszynski, Ferrari, Colley, Augello (45′ Ramirez); Candreva (88′ Yoshida), Adrien Silva, Ekdal (62′ Thorsby), Jankto; Keita (dal 62′ Gabbiadini), Quagliarella (88′ Damsgaard). A disposizione: Ravaglia, Verre, Askildsen, Regini, La Gumina, Tonelli, Yoshida, Leris, Damsgaard. Allenatore: Ranieri.

CAGLIARI (3-4-1-2): Cragno; Rugani (87′ Calabresi), Godin, Ceppitelli; Nandez, Marin (87′ Gaston Pereiro), Duncan, Lykogiannis (91′ Cerri); Nainggolan; Joao Pedro (75′ Simeone), Pavoletti. A disposizione: Aresti, Vicario, Tripaldelli, Deiola, Klavan, Asamoah; Zappa. Allenatore: Semplici.

MARCATORI: 11′ Joao Pedro, 79′ Bereszynski, 81′ Gabbiadini, 95′ Nainggolan.

ARBITRO: Giacomelli di Trieste

AMMONITI: Godin, Pavoletti, Colley, Lykogiannis, Yoshida, Thorsby.

Potrebbe interessarti

Serie C | Di Natale – Carrarese, l’ex attaccante è il nuovo allenatore dei toscani

La notizia è di quelle che fanno clamore. La Carrarese, in crisi nel Girone A di Serie C, …