Non è una stagione facile per la Juventus: la scommessa Pirlo, l’ennesima eliminazione dalla Champions e uno scudetto ormai perso. A tutto ciò, si è aggiunta negli ultimi giorni il bluff SuperLega, caldamente sponsorizzata proprio dal presidente bianconero Agnelli. Ed ora John Elkann, ad di Exor, la holding della famiglia Agnelli che controlla la Juventus, medita di fare piazza pulita nel settore dirigenziale.

Rivoluzione Juventus: dentro Giuntoli, Marotta e Lippi

Le indiscrezioni danno Andrea Agnelli vicino a rassegnare le dimissioni. La gaffe mondiale della SuperLega ha danneggiato pesantemente l’immagine del presidente e di conseguenza anche del club torinese, una situazione a cui il CdA bianconero vuole porre assolutamente rimedio. Al posto del tycoon italiano, il nome più gettonato è quello di Alessandro Nasi, vicepresidente di Exor, ma nelle ultime ore sta emergendo la suggestiva ipotesi Marcello Lippi, indimenticato allenatore che con la Juventus vinse una Champions League. Anche Fabio Paratici rischia molto: al suo posto, John Elkann valuta il clamoroso ritorno di Beppe Marotta come ds, a cui affiancherebbe volentieri Cristiano Giuntoli, attuale ds del Napoli che potrebbe lasciare gli azzurri a fine stagione. Le intenzioni della Juventus sarebbero quelle di affidargli un ruolo di capo osservatore, molto simile allo stesso Paratici quando faceva coppia con Marotta.

Potrebbe interessarti

Il Barcellona femminile vince la Champions: 4-0 al Chelsea

Nella finalissima di Göteborg, il Barcellona schianta il Chelsea e si aggiudica la Champio…