europa league, risultati

Riprende la corsa all’Europa League, trofeo mai vinto dalle squadre italiane dalla sua istituzione. Si ricomincia dai sedicesimi di finale con eliminazione diretta, la parte più affascinante ed emotiva della competizione. Tre le nostre squadre in lizza, e peccato che non si sia aggiunta l’Inter, che ha mancato anche il ripescaggio dopo l’eliminazione dalla Champions. Incroci non semplici ma alla portata per Milan e Roma, che aprono le danze, e per il Napoli, che invece gioca nella serata.

Stella Rossa – Milan 2-2

Partita evocativa e ricca di fascino quella del Milan in casa della Stella Rossa Belgrado, con i rossoneri chiaramente favoriti in virtù della miglior tasso tecnico sulla squadra di Dejan Stankovic. Da valutare l’approccio mentale di quella di Pioli ad un match che si va ad incastrare tra la netta sconfitta con lo Spezia e il fondamentale derby con l’Inter. Il Milan inizia bene, la gara scorre tranquilla,  trova anche il vantaggio su un’autorete di Pankov, ma poi si fa raggiungere dai serbi con un rigore di Kanga.

Ancora avanti i rossoneri con un rigore di Hernandez, ma gli indomiti serbi trovano la forza di pareggiare in pieno recupero, e in dieci, con un colpo di testa di Pavkov. Il pareggio finale sposta poco il discorso sulla qualificazione, sempre favorevole alla squadra di Pioli, ma è la dimostrazione di come in campo internazionale non sono ammessi cali di tensione.

Sporting Braga – Roma: 0-2

E i cali di tensione non capitano alla Roma nella trasferta portoghese contro il Braga. È subito evidente la superiorità dei giallorossi del portoghese Fonseca, che trovano difficoltà soprattutto per gli infortuni difensivi,  che costringono il tecnico a ridisegnare il reparto. Non perdono, però, il controllo del match, regolando gli avversari con un gol per tempo, del figliol prodigo Dzeko e di Borja Mayoral.

Granada – Napoli 2-0

Squadra decimata dagli infortuni quella del Napoli che va ad affrontare il Granada. Forse proprio questa difficoltà consiglia alla squadra di Gattuso un approccio alla partita più guardingo. Gli spagnoli, però, sono una buona squadra, soprattutto molto veloce, e ne approfitta segnando subito, nel giro di un paio di minuti, prima con Herrera, poi con Kenedy.

Nella ripresa, grazie anche a qualche innesto di maggiore qualità e determinazione (Zielinski, Bakayoko), il Napoli mostra maggiore determinazione, ma non riesce mai a impensierire seriamente la retroguardia spagnola, correndo anzi il rischio di incassare anche la terza rete, che sarebbe stata probabilmente fatale.

Alla fine il turno, considerando che le nostre squadre erano tutte in trasferta, e tutte presentavano degli organici rimaneggiati per gli infortuni, non è stato del tutto negativo. Qualificazione in ghiaccio per la Roma, il Milan non dovrebbe avere particolari difficoltà al ritorno. Restano solo gli azzurri, cui si chiederà un’impresa al “Maradona” per continuare l’avventura europea.

Europa league, Risultati

Ecco tutti i risultati delle partite di Europa League del 18 febbraio 2021:

  • DINAMO KIEV-CLUB BRUGGE 1-1 
  • REAL SOCIEDAD-MANCHESTER UNITED 0-4
  • WOLFSBERG-TOTTENHAM 1-4
  • OLYMPIACOS-PSV 4-2
  • SLAVIA PRAGA-LEICESTER 0-0
  • YOUNG BOYS-LEVERKUSEN 4-3 
  • STELLA ROSSA-MILAN 2-2
  • BRAGA-ROMA 0-2
  • KRASNODAR-DINAMO ZAGABRIA 2-3
  • LILLE-AJAX 1-2
  • BENFICA-ARSENAL 1-1
  • MOLDE-HOFFENHEIM 3-3
  • MACCABI TEL AVIV-SHAKHTAR 0-2 
  • ANVERSA-RANGERS 3-4
  • GRANADA-NAPOLI 2-0
  • SALISBURGO-VILLARREAL 0-2

Di Raffaele Ciccarelli.

Potrebbe interessarti

Partite Serie A: l’analisi della 25° giornata

Non possiamo non iniziare il commento di questa venticinquesima giornata di Serie A dalla …