Proseguono i passi delle istituzioni calcistiche verso la ripresa dei massimi campionati regionali. Nella giornata di ieri il presidente della FIGC Gabriele Gravina ha inviato una lettera alla Lega Nazionale Dilettanti.

Ripresa Eccellenza: palla ai Comitati Regionali

Oggetto della lettera è la ripresa dei campionati di Eccellenza di calcio a 11 e Serie C/C1 di calcio a 5, sia maschili che femminili. Nella comunicazione la Federazione ha illustrato le linee guida per il proseguo della stagione, chiedendo ai Comitati Regionali format definitivi e relativi calendari entro le ore 15:00 di domani. Condizione necessaria per il completamento dell’iter che riconoscerà il “preminente interesse nazionale” da parte del CONI.

Le linee guida della FIGC per la ripresa dell’Eccellenza e l’impegno economico

La federazione ha così evidenziato le proprie direttive. Come si legge nel comunicato la FIGC ha stabilito che in assenza di obbligatorietà non ci saranno penalizzazioni per chi decide di non partecipare. Fatta eccezione per la preclusione dalla graduatoria ripescaggi per una sola stagione. Deve essere previsto un numero minimo di squadre per ogni girone con la possibilità di organizzare anche campionati interregionali per completare i campionati e permettere la partecipazione anche a quelle società le cui “cugine regionali” sono poche per la ripresa. Il tutto a tutela dell’equilibrio tra promozioni in Serie D e retrocessioni in Eccellenza. Ci saranno anche novità specifiche per i tesseramenti di calciatori e calciatrici.

Nella comunicazione Gravina non manca di riprendere l’impegno a sostenere le richieste delle società in merito ad un contributo a fondo perduto per le spese di tamponi e sanificazioni necessari per il rispetto del protocollo atto alla disputa delle partite di campionato.

Potrebbe interessarti

Polemiche Benevento, Inzaghi al Club di Sky: “Voglio retrocedere con errori miei non degli altri”

Continua la lunga scia di polemiche scaturite dallo scontro salvezza tra Benevento e Cagli…