Razzo cinese in caduta: allerta in 10 regioni italiane del Centro-Sud

- Advertisement -

Alcuni frammenti del razzo cinese Lunga Marcia 5B potrebbero cadere in alcune regioni del Sud Italia. Attualmente il rischio che il razzo possa colpire il suolo italiano è minimo, ma la Protezione Civile invita i cittadini a “comportarsi responsabilmente“. Le Regioni che potrebbero essere interessate sono: Umbria, Lazio, Abruzzo, Molise, Campania, Basilicata, Puglia, Calabria, Sicilia e Sardegna.

Razzo Lunga Marcia 5B: quando dovrebbe cadere?

Il razzo potrebbe toccare terra nella notte fra l’8 e il 9 maggio. Più nello specifico il razzo dovrebbe abbattersi intorno alle 4.52 di questa notte con un margine di 6 ore, secondo i dati raccolti dal Comando di Difesa Aerospaziale del Nord-America. La zona che potrebbe essere interessata dalla caduta è vasta e comprende Africa, Asia meridionale, Oceano Pacifico, Australia e parte del Nord-America, America Centrale e parte del Sud America.

Le raccomandazioni della Protezione civile: stare lontani dai frammenti e rimanere al chiuso

Al momento la probabilità che il razzo colpisca il suolo italiano è molto bassa. La Protezione civile, però, ha invitato la popolazione interessata ad alcuni atteggiamenti responsabili, quali: “stare lontani dalle finestre e porte vetrate. Sono più sicuri i piani più bassi degli edifici perché i frammenti impattando sui tetti degli edifici potrebbero causare danni, perforando i tetti stessi e i solai sottostanti, così determinando anche pericolo per le persone. All’interno degli edifici i posti strutturalmente più sicuri dove posizionarsi nel corso dell’eventuale impatto sono, per gli edifici in muratura, sotto le volte dei piani inferiori e nei vani delle porte inserite nei muri portanti (quelli più spessi), per gli edifici in cemento armato, in vicinanza delle colonne e, comunque, in vicinanza delle pareti”.

Inoltre la Protezione civile raccomanda di non toccare i frammenti: “Si consiglia, in linea generale, a chiunque avvistasse un frammento di non toccarlo, mantenendosi a una distanza di almeno 20 metri, e dovrà segnalarlo immediatamente alle autorità competenti”

- Advertisement -

Articoli correlati

Comments

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Condividi l'articolo

Speciale Europei

Gli ultimi articoli

Newsletter

Subscribe to stay updated.

P