Qualificazioni Mondiali, Croazia-Italia 0-5: sintesi, tabellino e highlights da Youtube

- Advertisement -

Dominio azzurro e padroni di casa annientati

L’Italia femminile bissa il successo nel primo match contro la Moldavia anche contro la Croazia. Prosegue positivamente il cammino nelle qualificazioni ai Mondiali del 2023.

Un 5-0 tondo tondo che, nonostante l’espulsione di Giuliani e l’interruzione lunga causata da un guasto all’impianto di illuminazione, restituiscono tante convinzioni e note positive alla squadra ed al ct Bertolini.

La cronaca

Rispetto alla gara precedente, Milena Bertolini deve fare a meno di Giugliano, alle prese con un trauma distorsivo al ginocchio che l’ha costretta ad abbandonare anzitempo il raduno.

L’Italia parte forte. Al 3′ la prima occasione è per Girelli che non trova lo spazio per battere a rete da dentro l’area. Cinque minuti dopo un bel tiro di Bergamaschi da sinistra non impensierisce l’attento portiere croato Bacic, che blocca.

Si sblocca la partita al 16′ con la Gama: punizione di Cernoia che si stampa sulla traversa, l’azione prosegue e Gama lascia partire un bolide dal limite nell’angolo cui non può mai arrivarci Bacic: è il vantaggio!

Trascorrono altri sedici minuti ed al 31′ va in gol Giacinti. L’attaccante del Milan insacca di testa dopo una bella azione costruita da Bergamaschi e Caruso: 0-2.

Si chiude così il primo tempo con una Croazia non pervenuta ed una Italia padrona del campo.

Il terzo goal delle azzurre arriva al principio del secondo tempo e sempre con Giacinti: discesa di Bonansea a destra, cross e assist al bacio per l’attaccante che insacca la più facile delle segnature: 0-3.

A questo punto l’Italia vuole il massimo e già al 50′ marca la quarta rete con Girelli che effettua un tiro incredibile su assist di Caruso. Grande azione per il 0-4.

Ci prova anche Bonansea, al 61′ con un tiro a botta sicura da dentro l’area. Bacic con un grande riflesso mette in corner.

Poi si spengono progressivamente i riflettori. Quasi a fermare la veemenza delle azzurre. L’inconveniente del piccolo stadio di Branko Čavlović-Čavlek costrunge l’arbitro a sospendere la gara. Squadre negli spogliatoi per una pausa che dura da oltre un’ora

Dopo 40 minuti l’impianto viene riparato e la gara può concludersi. Giusto il tempo di subire una espulsione per le azzurre. Il portiere Giuliani è stato espulso perché ha toccato con la mano in uscita una giocatrice avversaria fuori dall’area. Milena Bertolini mette dentro Durante.

A tempo ormai scaduto e più precisamente al 91′, c’è anche il quinto goal con Cernoia che realizza su calcio di rigore guadagnato da Bonansea. Il match si chiude così, con un carico di fiducia ed una stupenda Nazionale.

Croazia Italia femminile 0-5: risultato e tabellino

Reti: 16′ Gama, 31′ Giacinti, 47′ Giacinti, 50′ Girelli, 90+1′ rig. Cernoia

Croazia (5-4-1): Bacic; Dulcic, Balog, Pedic (87′ Jakobasic), Kunstek (53′ Bukar), Canjevac; Pezelj, Lubina (90′ Spajic), Lojna, Jelenic (87′ Jedvajm); Glibo (46′ Sabasov). Ct. Prskalo. A disp. Vidovic, Bukovec, Bracevic, Zdunic, Balic, Petaric, Taritas

Italia (4-3-3): Giuliani; Bergamaschi (53′ Boattin), Gama (46′ Lenzini), Linari, Bartoli; Galli, Caruso, Cernoia; Bonansea, Girelli (53′ Cantore), Giacinti (72′ Durante). Ct. Bertolini. A disp. Baldi, Glionna, Rosucci, Pirone, Serturini, Di Guglielmo, Soffia, Salvai

Arbitro: Huerta De Aza (ESP)

Ammonita: 15′ Kunstek

- Advertisement -

Articoli correlati

Comments

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Condividi l'articolo

Calendario 2021-22: Serie A, Serie B, Serie C, Serie D

Gli ultimi articoli

Newsletter

Subscribe to stay updated.

P