La squadra più antica della Campania
La Puteolana 1902 vanta il primato di essere una tra le squadre più antiche della regione Campania, nonché una tra le più ambite.
Nonostante il clamore mediatico, creato intorno alla società flegrea, in questo ultimo periodo, tra la situazione societaria, i nuovi acquisti, i vari cambi tra i direttori tecnici e sportivi ed alcune faccende interne al club, la società non si è mai fermata.
Al netto con la paura del Covid-19, che continua a creare dubbi, incertezze e paure all’interno dell’intera attività dilettantistica, per la Puteolana continua imperterrito il suo sguardo al futuro e al suo pertinace restyling del club.

Nuovi acquisti e giovani promesse
L’ingresso nel club di nuove promesse calcistiche, a fronte di un periodo di forte crisi economica dovuta soprattutto al periodo storico che tutto il mondo sta vivendo causa coronavirus, restituisce una boccata d’aria fresca pronta a risollevare le sorti del club flegreo.
Tra l’accesso in serie D e il bellissimo esordio contro il Fasano con una meritata vittoria, si punta tutto sulla rosa dei diavoli rossi.
Tra i vari rumors sulla rosa si parla dell’ esterno d’attacco D’Errico, il giovane 2002, che è stato cercato da squadre degne di nota tra Puglia e Lazio, dopo aver giocato da titolare nelle prime tre gare del campionato di serie D. Stessa sorte è capitata per Di Caterino, un classe 2001, che ha segnato il gol al suo esordio dando dimostrazione di essere entrato nei panni di un giocatore di serie D. Poi c’è Pantano, classe 2000, un Under che è stato capace di giocare per tutti e tre match da titolare mostrando a pieno la sua determinazione e sicurezza in campo.

Le parole del direttore generale Angelo Sessa.
Il direttore generale Sessa, concede alla nostra area stampa parole sulle prospettive future del club:
“Dal punto di vista societario, stiamo valutando tutte le proposte che sono arrivate. Col presidente si ragiona in prospettiva futura sulla Puteolana, ma soprattutto per la città di Pozzuoli. Vogliamo garantire ai tifosi un progetto importante e quindi stiamo prendendo in considerazione solo le offerte concrete e degne per questa città che merita di giocare in categorie ancor più importanti della Serie D” – continua Sessa – “Domenica c’è poi una partita importante, contro una squadra forte, ma sfortunata come il Nardò. I nostri ragazzi dopo l’ottima prestazione con il Taranto, hanno lavorato duro questa settimana, e sicuramente daranno il 100% in campo sudando la maglia come fatto nelle precedenti gare”.

Potrebbe interessarti

Puteolana 1902 – Calciatori in uscita?

Mercato In Entrata Il direttore tecnico della Puteolana 1902, Antonio Gravagnoli è attivis…