Puteolana 1902, ritorno in Serie D e acquisizione del Matese: i verdeoro smentiscono

- Advertisement -

Fa ancora male la retrocessione della Puteolana nel girone H di Serie D, che si è conclusa con la retrocessione in Eccellenza dopo una sola stagione.

I “diavoli rossi” puteolani avevano programmato ben altra stagione ed i miseri 19 punti conquistati l’hanno posizionata tra le peggiori squadre di tutta la Serie D.

La proprietà sta meditando di rilanciare il progetto. Infatti la famiglia Di Costanzo sta valutando il ritorno in Serie D acquisendo qualche titolo sportivo. In particolare, in questi giorni, si era vociferato di un interesse per il Matese Calcio, società dell’alto casertano che ha preso parte negli ultimi 2 anni al girone F di Serie D, ottenendo anche discreti risultati.

Il pour-parler ha scatenato la fantasia degli addetti ai lavori e dei tifosi che hanno animato la piazza nelle ultime settimane. Addirittura si è paventata la possibilità di far sedere in panchina Ciro Ginestra, ex allenatore già di diversi club importanti in Serie D e puteolano doc.

Inoltre, l’organico societario, poteva essere avvalorato dall’arrivo come ds di Antonio Zito, ex ala di Avellino e Juve Stabia tra le altre, che in questa ultima stagione ha appeso gli scarpini al chiodo diventando direttore sportivo del Nola prima di dimettersi all’indomani dei playout.

Il Matese smentisce

In serata, però, è arrivata la nota della società casertana che smentisce quanto si sussurra tra i corridoi del calciomercato e della Regione ribadendo che il progetto verdeoro si rinnoverà e verrà rilanciato con gli stessi interpreti di questa stupenda cavalcata stagionale che ha portato il Matese a sfiorare i playoff promozione.

Ecco quanto scritto dalla società: “La società FC Matese a nome di Bruno Pagliaro, smentisce categoricamente quanto riportato da qualche organo di stampa sulla possibile vendita del titolo di Serie D. La Fc Matese è impegnata a programmare la prossima stagione, confermando Mister Corrado Urbano al timone della prima squadra e contestualmente a rafforzare il settore giovanile dopo aver ottenuto ottimi risultati in questa stagione, nonché continuare a impegnarsi per fare crescere lo sport sul nostro territorio.”

- Advertisement -

Articoli correlati

Comments

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Condividi l'articolo

CALENDARIO 2023-24: SERIE A, SERIE B, SERIE C, SERIE D

Gli ultimi articoli

Newsletter

Subscribe to stay updated.