Non dev’essere per nulla facile in questo periodo riuscire a tenere i bambini costretti in casa. Dover spiegare loro che da un certo momento si va a scuola stando a casa. Si seguono le lezioni e si fanno i compiti guardando il pc. E fin qui forse può essere anche divertente. Ma non possono stare in classe con i propri amichetti.

E poi vengono i momenti più belli e giocosi per un bambino: andare alle giostre, nel parco con i propri amici e soprattutto, andare a fare sport con i propri compagni di squadra.

L’idea di Pasquale

È così che Luigi Bottone, padre e soprattutto, istruttore della categoria Pulcini 2009 della Sovicese, scuola calcio della provincia di Monza e Brianza ha voluto creare una “challenge”. Proprio come fanno i calciatori quelli veri. Un modo per fare squadra e tenere uniti i bambini, oltre che impegnati, con lo spirito del divertimento e della passione per il calcio.

In barba a vetri rotti, piatti e oggetti vari usati come coni, aste e chi più ne ha più ne metta. In poco tempo la #SoviceseChallenge ha superato i confini della Lombardia, toccando tutta l’Italia ed anche oltre.

Il fattore più bello è quello che l’idea non è solo di Luigi, ma anche e soprattutto, del figlio Pasquale, vera e propria mente delle varie sfide che stanno facendo il giro d’Europa.

Gioiosa Jonica, Virtus Favara, Trinacria Porto Empedocle, Angelo Cuffaro Raffadali, Vis Nova Giussano, Boys Napoli, Leon Team Biassono, Rovigliano Calcio, sono solo alcune delle scuole calcio che hanno deciso di “accettare la sfida”. Fino ad arrivare alle svizzere Ticino Mendrisiotto, Ticino Locarnese ed il Bellinzona, società che milità nella Serie A d’oltralpe e la tedesca Kollerbach.

Potrebbe interessarti

Salernitana – Cittadella 4-1 | Un poker che sa di play-off

SALERNITANA – CITTADELLA 4-1 SALERNITANA (3-4-1-2): Micai; Aya, Migliorini, Heurtaux…