Cava de Tirreni – (di Nello Bisogno) – Dopo il “terremoto” del covid19 che ha travolto e fermato il mondo intero, gli ingranaggi dell’economia mondiale hanno ripreso a funzionare e con esso anche quelli del calcio. Ripartito il calcio maggiore con campionato e coppe, oggi finalmente riparte anche il calcio di Lega Pro e con esso anche il club metelliano. Per fare un punto sul club aquilotto, facendo un salto all’indietro andiamo a notare che alla ripresa del meccanismo anche in seno alla società della Cavese vi è stato un piccolo “terremoto”. In casa metelliana, infatti, il patron Massimiliano Santoriello dopo aver dato il ben servito a Salvatore Campilongo ha richiamato al suo capezzale mister Modica, il tecnico che a campionato in corso lasciò la staffetta proprio al buon Sasà. Mister Modica e il DG Peppe Pavone hanno plasmato la nuova Cavese nel ritiro di San Gregorio Magno. Molte le riconferme della rosa già esistente, in larga parte plasmata proprio da Modica e poi ereditata da Campilongo. Rosa alla quale sono stati aggiunti nuovi elementi acquistati da vari club professionistici tra serie A e serie C, come Milan, Empoli ecc. Un campionato, quello della Cavese, che ai nastri di partenza si presenta con l’obiettivo di sempre, e cioè quello di una salvezza tranquilla e anticipata, per poi provare a raccogliere qualche soddisfazione in più strada facendo. Per la prima di campionato degli aquilotti fra poche ore, in anticipo serale, al Simonetta Lamberti va di scena Cavese-Vibonese, gara che avrà fischio d’inizio alle ore 20:45. Non siederà i panchina mister Giacomo Modica che deve scontare un turno di squalifica risalente al campionato precedente: al suo posto siederà in panchina il tecnico in seconda Michele Facciolo.

Potrebbe interessarti

Cavese, ancora una sconfitta: la Viterbese passa al “Lamberti” con un netto 0-2

CAVA DE’ TIRRENI – (Servizio di Nello Bisogno) – La Viterbese fa colpo grosso al …